English

TuttoPress

vai alla pagina dell'annuario 2017Ó/></a>
            	<a href=vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista

CERCA TRA LE NEWS:


OLIO OFFICINA FOOD FESTIVAL 2015 - 08/01/2015
La quarta edizione di Olio Officina Food Festival, l’evento, ideato e diretto dall’oleologo Luigi Caricato, è in programma dal 22 al 24 gennaio 2015. Si svolgerà, come sempre, presso il Palazzo delle Stelline di Milano. Con una differenza, però, rispetto alle precedenti edizioni: nel 2015, oltre al consueto appuntamento di gennaio, Olio Officina sarà impegnata anche nell’organizzazione di altri momenti d’incontro, che si svolgeranno, nella capitale lombarda, in ogni mese dell’anno, proprio in piena sintonia con l’atteso Expo 2015. Il tema filo conduttore della quarta edizione è “L’olio alimenta l’eros”, tema attraverso il quale si prosegue nel ricco e composito itinerario culturale, fino a oggi senza precedenti in Italia. Dopo il successo delle precedenti edizioni, il dichiarato obiettivo di far mutare la consueta visione dell’olio sta prendendo sempre più forza, raggiungendo un pubblico nuovo e curioso. Così, ora è la volta di un tema insolito, ma non per questo privo di legami con la storia: il lato erotico dell’olio, proprio a testimonianza di come un prodotto antico come l’olio da olive, di oltre sei millenni, vada vissuto e considerato al di là del proprio ambito. A Olio Officina Food Festival – Condimenti per il palato & per la mente non sono protagoniste solo le classiche figure tradizionali del settore, quelle rientranti nella logica produttiva o fruitiva dell’olio – l’olivicoltore, il frantoiano, il tecnico agrario, l’oleologo, il tecnologo alimentare, il chimico, il selezionatore della qualità, il confezionatore, il commerciante, il distributore, il venditore, il ristoratore, il cuoco – ma anche altre figure, le più inconsuete e meno prevedibili.

RINALDI PROTAGONISTA AL “MILANO WHISKY FESTIVAL 2014” - 08/01/2015
Rinaldi ha esposto la sua gamma di Whisky al “Milano Whisky Festival 2014”, tenutosi nel capoluogo lombardo il 15 e 16 novembre scorsi. Rinaldi vanta uno dei più qualificati assortimenti italiani di Scotch Whisky di qualità (Glenfarclas, Douglas Laing linea Old Particular, Douglas Laing linea Director’s Cut, Big Peat, Scallywag, The Double), ai quali si aggiungono i Whiskey irlandesi artigianali di Teeling. Giunto quest’anno alla sua 9a edizione, il “Milano Whisky Festival”, ideato da Giuseppe Gervasio Dolci e da Andrea Giannone, si propone come l’unico evento in Italia in grado di riunire i più importanti distributori, distillerie e collezionisti di Scotch Whisky. Nel programma 2014 hanno avuto ancora grande rilievo le degustazioni guidate, volte a far scoprire ai visitatori la qualità e le caratteristiche dei prodotti presenti sul mercato nazionale. Uno stand food ha inoltre permesso al pubblico di abbinare agli assaggi di Whisky alcuni dei prodotti più tipici della cucina scozzese, come il salmone affumicato, i crostacei, le crudità e le ostriche. La location del Festival è stata il Marriott Hotel di Via Washington, a Milano.

CACAOLAT, DAL 1933 IL FRULLATO AL CACAO LEADER DI CATEGORIA - 08/01/2015
Biscaldi presenta al mercato italiano Cacaolat, il primo sano e gustoso frullato al cacao prodotto a livello industriale in tutto il mondo. Il suo gusto unico, la cui formula rimane segreta dal 1933, è apprezzato da bambini e adulti da oltre 4 generazioni, e viene consumato in ogni momento dell’anno. Cacaolat è un frullato al cacao di grande qualità, dal sapore unico che lo ha reso vero leader nella sua categoria. La gamma in PET comprende il formato da litro, ideale per il consumo a casa, il cui tappo con chiusura ermetica e il sigillo di sicurezza garantiscono una maggiore igiene, e il formato da 200 ml ‘Ready to go’, ideale monoporzione o da bere quando si è fuori casa. Entrambi i formati sono disponibili nella versione tradizionale e nella versione 0: 0% zuccheri aggiunti, 0,5% grassi.

FIASCO RUFFINO “JANINE” - 08/01/2015
L’artista francese Clet, conosciuto per le sue installazioni sui cartelli stradali, ha creato un’edizione speciale del nuovo fiasco di Ruffino. Ispirato dalle linee sinuose del vetro e dalla calda trama dell’impagliatura, Clet ha intravisto nella forma del fiasco un ammiccante volto femminile che si svela nell’attimo stesso in cui il vino, un profumato Chianti Superiore, viene versato nei calici. Clet ha chiamato la sua nuova opera Janine, come la sua assistente: «Questo fiasco le assomiglia nell’espressione un po’ buffa, nelle curve morbide eleganti e, curiosamente, anche nel nome: dame-Janine, una piccola damigiana. Janine è il mio omaggio a un’icona senza tempo della storia italiana: il fiasco». La casa vinicola chiantigiana Ruffino fin dalle sue origini aveva contribuito a trasformare il fiasco in un simbolo di italianità, utilizzandolo come contenitore principe per il vino toscano più conosciuto: il Chianti. Il vino prodotto da Ruffino per questa edizione è un Chianti 2012 nella menzione “Superiore”, al fine di rispettare lo storico binomio Chianti - fiasco. Janine Chianti Superiore 2012, prodotto in edizione limitata e numerata di 6000 esemplari, è disponibile in alcune selezionate enoteche e ristoranti italiani.

LUCANO E LA NUOVA COCKTAIL MASTER CLASS AL THE NIGHTJAR DI LONDRA - 08/01/2015
Dopo il successo riscosso a ottobre durante la London Cocktail Week, Lucano ha presentato la sua seconda Cocktail Masterclass UK al The Nightjar, celebre locale situato nel centro di Londra, dalle atmosfere del Proibizionismo e Art Déco. L’evento ha coinvolto bartender di fama internazionale come Agostino Perrone, head bartender del The Connaught di Londra, che assieme ai padroni di casa Marian Beke e Luca Cinalli, ha presentato al pubblico le qualità uniche di Amaro Lucano, considerato base ideale per cocktail. «Nella mixology – afferma Luca Pirola fondatore di Bartender.it e organizzatore delle masterclass Lucano nel mondo – si lavora sugli ingredienti per armonia o per contrasto e Amaro Lucano, grazie alla sua versatilità, dovuta alla particolare ricetta, permette molteplici combinazioni».

NUOVA LINEA BURRO FORNO D’ASOLO - 08/01/2015
Autunno 2014: arricchita l’offerta di gusto con una gamma di prodotti al burro completamente nuova. Gli ingredienti sono quelli che hanno segnato la crescita di Forno d’Asolo in Italia e all’estero: materie prime di alta qualità, processi di lavorazione artigianali e ampio assortimento. Ideali per prime colazioni e coffee break, i prodotti della linea al burro si fanno apprezzare anche per gli snack salati. L’offerta, così, è oggi arrivata fino a 700 referenze: una gamma che copre ogni momento di consumo della giornata. Si è pensato a sei famiglie per i prodotti a base di burro: croissant, pain au chocolat, giro crema con uvetta, trecce, formini e pan brioches. Per ogni formato la lavorazione, che propone su scala allargata i passaggi tradizionali delle pasticcerie artigianali, assicura la massima fragranza e qualità nel prodotto finito. Grande, infatti, l’attenzione ai formati, con soluzioni diverse, studiate su misura per le esigenze di esercenti e consumatori.

GRANAROLO PARTNER DI PADIGLIONE ITALIA A EXPO 2015 - 08/01/2015
A settembre, Granarolo S.p.A. ha annunciato di aver vinto il bando indetto da Padiglione Italia e di essere quindi presente a EXPO 2015 in qualità di suo partner. Il Gruppo Granarolo sarà dal prossimo maggio uno dei protagonisti del Padiglione italiano e, per tutta la durata dell’Esposizione Universale, nello spazio Granarolo sarà sviluppato un intenso programma di eventi, presentazioni e percorsi esperienziali. «Per un Gruppo come il nostro che si è dato una strategia di sviluppo internazionale, con l’obiettivo di arrivare a circa il 40% del fatturato realizzato sui mercati esteri, questa è un’opportunità unica» ha commentato Gianpiero Calzolari, Presidente di Granarolo S.p.A. Nel corso dell’incontro è stata annunciata la nascita dell’Osservatorio Permanente sulla Filiera Italiana del Latte denominato “Mangiar Sano, Filiera Italiana”, un’iniziativa di alcune delle principali associazioni di consumatori e Granarolo, con la partecipazione del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali; l’avvocato Gabriella Arcuri è stata nominata Coordinatore dell’Osservatorio.

COCA-COLA HBC ITALIA ANNUNCIA LA NUOVA STRUTTURA COMMERCIALE - 08/01/2015
Con le nomine di Barbara Garioni (a fianco) a Modern Trade Director e Maurizio Cozzolino (sotto) a Out of Home Director, Coca-Cola HBC Italia – principale produttore e distributore delle bevande a marchio The Coca-Cola Company nel Paese – annuncia la nuova struttura commerciale. L’obiettivo è di affrontare un mercato sempre più competitivo attraverso una maggi o re specializzazione nei due differenti canali di vendita. Da novembre la divisione Modern Trade, a cui fanno riferimento la grande distribuzione e i clienti nazionali, è coordinata da Barbara Garioni, già Field Sales Director, responsabile di sviluppare i consumi della categoria sul canale consolidando le relazioni strategiche con gli operatori della grande distribuzione. A Maurizio Cozzolino, già Customer Sales Director, è affidato invece il compito di gestire e far crescere il canale Out of Home, facendo leva sulla Direct Store Delivery di Coca-Cola HBC Italia e sviluppando relazioni sempre più solide con i grossisti. L’organizzazione commerciale riporta a Enrico Galasso (a fianco), nominato lo scorso aprile Direttore Commerciale. La struttura commerciale di Coca-Cola HBC Italia è composta da oltre 1.000 persone ed è una delle più grandi del Paese.

CLAUSTHALER DI RADEBERGER, L’ANALCOLICA PIÙ PREMIATA AL MONDO - 08/01/2015
Fa parte della selezione di birre in bottiglia importate e distribuite in Italia da Radeberger Gruppe Italia SpA Clausthaler, la birra bionda analcolica dal carattere inconfondibile più premiata al mondo! Clausthaler è stata creata e lanciata nel 1978 in Germania, grazie alla sapienza dei mastri birrai della Binding: una specialità con il gusto inconfondibile di una vera birra ma anche analcolica, un’unicità di combinazione che solo Clausthaler è riuscita a ottenere. Considerata la birra lager analcolica N°1 sul mercato in Germania, Clausthaler vale come sinonimo di Birra analcolica e viene oggi esportata in oltre 50 Paesi nel mondo. Questa birra bionda con un perfetto equilibrio gustativo, una buona intensità olfattiva e un corpo maltoso tendente al rotondo, è ideale a tutto pasto e rappresenta un prodotto attualissimo soprattutto ora dopo l’introduzione delle nuove normative e limitazioni legate a un consumo responsabile. Nel 2014, Clausthaler ha vinto la Medaglia d’Oro allo Europe’s Best Beers 2014, nella categoria Best Alcohol Free Lager. Questo riconoscimento si aggiunge ai World Beer Award vinti nel e alle medaglie d’oro DLG vinte negli anni precedenti. In oltre 25 anni, nessun’altra birra tedesca ha conseguito così tanti attestati e riconoscimenti come Clausthaler perché ha tutto ciò che una grande birra deve avere… meno l’alcol!

PREMIO ILLY E OSSERVATORIO ILLY - 07/11/2014
Il Premio illy “Bar dell’anno” è stato assegnato al Bedussi di Brescia in occasione della presentazione della Guida ‘Bar d’Italia del Gambero Rosso 2015’. «Un bar visionario che regala un’esperienza gastronomica di eccellenza» si legge nella motivazione. Il premio ‘Illy’ si propone di valorizzare e promuovere la cultura del bar italiano e consiste in un viaggio in Brasile alla scoperta delle origini e della coltivazione del caffè. Menzioni speciali della giuria al Pavé di Milano e all’ Ariele di Conegliano (Tv). In occasione della presentazione della Guida del Gambero Rosso, illycaffè ha anche presentato la prima ricerca dell’Osservatorio illy sul caffè nella cultura giovanile - Young Coffee Culture, realizzata dall’Istituto di Ricerca Future Concept Lab, al fine di individuare le attitudini delle nuove generazioni nei confronti del bar e del consumo di caffè. Dalla ricerca emerge che ben il 96% dei giovani tra i 18 e i 34 anni frequenta costantemente il bar, che la principale occasione di consumo è la colazione e il caffè rappresenta la bevanda più richiesta e che è grande l’attenzione all’origine delle materie prime. Oltre la metà del campione, poi, valuta positivamente la capacità creativa del barista.

Pagine totali: 68 [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 ]