English

TuttoPress

vai alla pagina dell'annuario 2017Ó/></a>
            	<a href=vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista

CERCA TRA LE NEWS:


EKU 28 medaglia d’argento - 21/12/2017
La specialità birraria EKU 28 porta a casa un altro successo. Distinguendosi tra oltre 2000 birre, provenienti da 46 Paesi, EKU 28 ha guadagnato la medaglia d’argento al concorso internazionale European Beer Star, edizione 2017, indetto da 14 anni dall’associazione Privaten Brauereien, oggi diventato uno dei più ambiti e partecipati concorsi a livello globale. La giuria internazionale è composta da 133 mastri birrai, biersommelier, riconosciuti esperti brassicoli provenienti da 26 Paesi diversi; la degustazione, alla cieca, assegna un punteggio in base alle caratteristiche di prodotto percepite anche dai consumatori, rendendo il giudizio dell’European Beer Star altamente indicativo del successo anche commerciale delle specialità testate. Chris Heinze, product manager international del birrificio Kulmbacher, ha commentato: «Questo riconoscimento ci rende particolarmente orgogliosi, perché si colloca in un contesto mondiale; il premio è un’ulteriore riconferma del nostro elevato livello qualitativo».

Martin’s Ipa, amara eleganza - 21/12/2017
Una birra dalla decisa personalità, ma non aggressiva: Martin’s IPA rappresenta un riferimento di gusto per la sua categoria. Fresca e invitante al naso, di colore dorato e coronata da una generosa schiuma bianca, questa specialità di 6,5 gradi alcol esprime il meglio del dry hopping, con un bouquet di luppoli straordinario. Kent Golding, Extra Styrian Dana, Cascade, Citra contribuiscono a creare l’eccezionale equilibrio di amaro, che sorprendentemente arriva, senza turbare il gusto, al considerevole valore di 55 EBU. Martin’s Double IPA American Style è disponibile in lattina 33 centilitri e in fusti da 20 litri. www.martinsbeers.be

Birrificio Antoniano a caccia delle proprietà benefiche del luppolo - 21/12/2017
Il luppolo, di cui negli ultimi tempi la comunità scientifica internazionale ha scoperto nuove proprietà benefiche, è al centro di nuovi progetti sperimentali di coltivazione sul suolo italiano, come quello portato avanti da tre anni dal Birrificio Antoniano di Padova. Ricerche continue che già hanno portato preziosi frutti. L’Università di Pisa è riuscita a riprodurre delle molecole simili al Xantumolo, un polifenolo contenuto anche nel luppolo, che ha molte proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e antitumorali. Oggi in campo erboristico, viene impiegato per le sue proprietà sedative e calmanti, per facilitare la digestione e in alcuni casi per stimolare l’appetito. I fitoestrogeni presenti nel luppolo possono essere utili alle donne per alleviare i disturbi della premenopausa e della menopausa, come conferma anche il professor Bona, docente di agronomia all’Università di Padova e consulente del Birrificio Antoniano, una delle prime realtà birrarie in Italia ad avviare un proprio luppoleto sperimentale, che dopo tre anni di ricerche e cure ha dato i suoi primi frutti. Un progetto raccontato nella rubrica “Luppulus in Fabula”, una sorta di video-blog a puntate che ne racconta la genesi e le peculiarità, oltre a fornire informazioni e curiosità sulle caratteristiche di questa pianta tanto amata dagli appassionati di birra.

Schneider Weisse Tap 6 Mein Aventinus ha compiuto 110 anni - 21/12/2017
La più antica Weizen Bock della storia bavarese ha compiuto 110 anni. Mein Aventinus fu prodotta per la prima volta nel 1907 da Schneider Weisse grazie all’intuito di Mathilde Schneider. Una donna con un carattere forte e deciso, lo stesso che si può riscontrare ancor oggi nella birra da lei ideata. All’inizio del XX secolo non erano molte le donne a ricoprire ruoli di spicco nel mondo aziendale. Tra le pioniere c’è sicuramente Mathilde Schneider, che prese le redini del birrificio nel 1905 guidandolo con decisione fino a farlo diventare uno dei principali della Baviera. L’impronta di Mathilde resterà impressa a lungo nella storia della birra tedesca, soprattutto grazie all’invenzione della Schneider Weisse Mein Aventinus e, di conseguenza, dello stile Weizen Bock. Una birra che, con la sigla “TAP 6”, continua a conservare lo spirito e il carattere deciso della sua inventrice; e che continua a fare breccia nel cuore degli amanti della birra, come testimonia anche il punteggio di assoluta eccellenza – 100 su 100 – ottenuto su portali come Ratebeer.com. Distribuita in Italia da Interbrau.

“Blooom Award” by Warsteiner Anche un italiano in finale - 21/12/2017
Lo scorso novembre a Düsseldorf, sono stati annunciati i vincitori del Blooom Award, il premio promosso dalla birra tedesca Warsteiner per sostenere i giovani talenti e offrire loro la possibilità di farsi conoscere. Un’edizione, quella di quest’anno, che ha raccolto 2.300 artisti da 90 paesi diversi. Primo classificato è stato l’americano Julian Harper, con un video in cui ha indagato gli aspetti razziali nelle relazioni tra gli esseri umani. Tra i finalisti, quest’anno, anche un italiano, Antonio Guiotto, artista padovano che ha presentato un’opera nella quale ha mostrato come da troppa informazione derivi, al contrario, una completa mancanza d’informazione. Attraverso un processo di stratificazione e sovrapposizione, Guiotto ha archiviato le oltre 1.300 email spam ricevute in un anno, raccolte in 270 pagine word e stampate su 12 fogli. «Noi siamo il “risultato”, la somma delle esperienze di vita, – ha commentato Guiotto – dei libri letti, delle persone incontrate, della musica ascoltata, dei film visti e…sì, anche delle mail spam che riceviamo». «Siamo orgogliosi che la creatività “Made in Italy” si sia distinta in un concorso internazionale come il Blooom Award by Warsteiner – ha affermato Silvia Serpelloni, Brand Manager Warsteiner Italia. – Il fatto che siano le doti artistiche di un italiano a emergere è per noi molto importante».

Birra FORST e ANA insieme per l’adunata - 21/12/2017
È stata siglata la partnership che unirà il marchio Birra FORST al maggiore degli eventi organizzato dall’Associazione Nazionale Alpini, l’Adunata, che si svolgerà a Trento dal 10 al 13 maggio 2018. L’accordo è stato sancito presso la sede della storica azienda produttrice di birra, a Lagundo, tra la proprietà di Birra FORST, rappresentata dalla Presidente Margherita Fuchs von Mannstein, e il Comitato Organizzatore dell’Adunata (COA), per il quale erano presenti il Presidente Renato Genovese, il Vice Presidente e Presidente della Sezione ANA di Trento, Maurizio Pinamonti, e Claudio Gario, Amministratore Unico di Servizi ANA. In occasione della prossima Adunata degli Alpini, Birra FORST sarà quindi la birra ufficiale dell’evento. Una partnership molto importante per l’azienda altoatesina, come ha sottolineato Margherita Fuchs von Mannstein: «Un accordo che consolida un rapporto cui teniamo molto. Dopo l’Adunata degli Alpini del 2012, nel 2018 torneremo ad essere presenti con il nostro prodotto. Birra FORST è unica perché nasce tra le montagne dell’Alto Adige e questo fattore rende ancora più forte il legame con gli Alpini e il loro evento più importante».

Tanti successi per Birra Antoniana - 21/12/2017
Un 2017 carico di soddisfazioni per il Birrificio Antoniano. Al prestigioso concorso “International Beer Challenge”, che valuta e premia le migliori birre provenienti da tutto il mondo, Birra Antoniana ha portato a casa due medaglie: la prima è andata a Pasubio, eletta la miglior lager fino ai 5 gradi di volume alcolico, la seconda al birrificio, che si è aggiudicato il premio come miglior birrificio europeo 2017. Giunto alla 22ª edizione, l’International Beer Challenge si è confermato l’evento di riferimento per le specialità birrarie a livello internazionale. Birra Antoniana Pasubio si è distinta su tutte le altre lager. Questa hoppy pilsner, agrumata, erbacea e leggermente resinosa, ha colpito per i profumi che rivelano la massiccia e persistente luppolatura effettuata con cinque diverse tipologie di luppolo. Il Birrificio Antoniano si è aggiudicato anche un’altra medaglia: quella di miglior Birrificio Europeo dell’Anno 2017.

Bavaria partner della Firenze Marathon - 21/12/2017
Per la prima volta il brand di birra olandese Bavaria è stato official supplier della Firenze Marathon, la celebre maratona toscana, andata in scena il 26 novembre scorso nel capoluogo toscano. La gara podistica fiorentina è entrata ormai di diritto tra le maratone più importanti d’Italia e tra le prime 20 al mondo, a conferma del successo in continua ascesa. La gara si è snodata, come ogni anno, attraverso le vie e le piazze più note dell’affascinante città toscana. Tutti i concorrenti che hanno tagliato il traguardo hanno ricevuto un pacco gara contenente una lattina da 33cl di Bavaria Premium, la Pilsner dissetante, perfetta per rigenerarsi dopo le fatiche delle gare. Anche coloro che si sono recati allo stand Bavaria presso il Firenze Marathon Expo hanno potuto gustare la Bavaria Premium. Legandosi per la prima volta alla Firenze Marathon, il birrificio indipendente olandese ha confermato il suo impegno per iniziative che stimolano il benessere fisico e mentale all’aria aperta, in grado di coniugare attività fisica e divertimento.

Märzenfest: ritorno alla tradizione - 10/11/2017
Nella tradizione tedesca era consentito produrre birra solo nel periodo compreso tra il 29 settembre e il 23 aprile, quando i lieviti garantivano una corretta fermentazione della birra. Per questo motivo, nell’immaginario collettivo popolare, San Michele (29 settembre) e San Giorgio (23 aprile) divennero i Santi armati a protezione dei lieviti. Le Märzen venivano prodotte a marzo e brassate con l’ultimo orzo rimasto in cantina, in maggiori quantità e con una tostatura più decisa. Questo dava alla birra un grado alcolico più elevato che ne garantiva la fragranza fino ai festeggiamenti del nuovo raccolto e all’apertura della nuova stagione birraria. BraufactuM Marzus riprende la tradizione con una märzen cruda e non filtrata. Aroma intenso e maltato, marmellata di arance, frutta candita, con sentori floreali. Ottima con carni rosse, arrosto, erbe aromatiche, porchetta, cacciagione, stinco di maiale, tartare di tonno, formaggi stagionati. BraufactuM Marzus è disponibile in oltre 30 locali in tutta Italia.

Theresianer IPA Limited Edition Autunno - 10/11/2017
IPA Limited Edition Autunno è la birra che Theresianer dedica alla stagione autunnale e ai suoi contrasti cromatici, quando le foglie si tingono di un vivace arancione e la natura dà inizio a un caleidoscopico spettacolo di colori, in cui l’intenso verde dell’estate cede il passo a toni caldi e atmosfere rilassate. Una speciale edizione, racchiusa in una bottiglia in vetro decorato, totalmente serigrafata, che richiama il foliage tipico del periodo e si presenta in un astuccio realizzato ad hoc e con un bindello descrittivo per la corretta mescita. India Pale Ale è una birra unica ed energica, il suo aroma sorprende con sentori di fiori e agrumi e un’amarezza decisa incredibilmente equilibrata al palato. La luppolazione intensa, corposa e profumata la rende ideale per accompagnare salumi piccanti, formaggi molto stagionati, rombo al forno e altri pesci saporiti. Per l’aperitivo si sposa egregiamente con spuntini salati ma appassiona anche da sola, come birra da degustazione.

Pagine totali: 75 [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 ]