English

TuttoPress

vai alla pagina dell'annuario 2017Ó/></a>
            	<a href=vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista

CERCA TRA LE NEWS:


Rifarsi una vita (con la birra) alle Isole Vergini - 07/03/2013
Le U.S. Virgin Islands, a circa 2.400 km. a sud-est della Florida sono un Territorio statunitense. Le principali isole sono St. Thomas, St. John e St. Croix. L’intera popolazione è di circa 100.000 abitanti, all’incirca l’equivalente di uno shopping center a Los Angeles. Ma le Vergini Americane accolgono almeno due milioni di assetati turisti all’anno. Qui c’è una birreria artigianale che celebra dieci anni d’anniversario. Si tratta della St. John Brewers nata per volontà di due giovani laureati americani che hanno deciso di mollare la vita e il lavoro nel continente e di vivere sulla piccola isola di St. John. Desiderosi di un’alternativa alla lager leggera che dominava lo scenario della birra nei Caraibi, nel giro di pochi anni hanno perfezionato il proprio marchio e ricetta con una pale ale con un gusto di mango, uno dei frutti che cresce rigoglioso a St. John. «Sapevamo di colmare un vuoto nel mercato della birra con questa island-style craft beer». Il solo fatto d’includere un prodotto locale nativo isolano, ha reso il tutto più esclusivo sull’isola. Con il crescere della domanda, i due giovani si sono uniti a un produttore partner e hanno deciso di distribuire la loro birra ai ristoratori isolani e di commercializzarla personalmente. Oggi la St. John Brewers continua a crescere: bottiglie di diversi stili di birra, una root beer e una bevanda energizzante, energy drink. I prodotti sono venduti nelle Isole Vergini così come in molteplici Stati americani del continente. Ora i due soci sono proprietari e gestori anche della The Tap Room, il brewpub di St. John Brewers nel cuore del villaggio di Cruz Bay, St. John. Qui si gustano tutte le loro birre artigianali ed è qui che li si può incontrare e conoscere, mentre stanno già pensando alla prossima birra da creare. www.stjohnbrewers.com/index.php

Birrifici artigianali Usa: tra crescita e polemiche - 07/03/2013
Negli Stati Uniti la birra artigianale continua a godere di uno splendido stato di forma. I dati di mercato relativi al 2011, resi pubblici dalla Brewers Association (BA), parlano molto chiaro: nel corso dell’anno la birra artigianale a stelle e strisce è cresciuta del 13% in volumi e del 15% in valore andando a rivestire il 5,7% delle vendite complessive in volume e ben il 9,1% in valore. Oggi il comparto della birra artigianale americana dà lavoro a oltre centomila persone e nuove aperture continuano a susseguirsi senza, sembra, soluzione di continuità. Ha tuttavia sollevato qualche polemica una recente presa di posizione della BA che ha messo dei distinguo tra gli autentici “craft brewers” e quelli che sono stati definiti “crafty”… Se i primi sono di piccole dimensioni, in termini americani, e indipendenti, i secondi sono il frutto di una sempre maggiore penetrazione dei grandi gruppi sul mercato artigianale attraverso il controllo azionario di birrifici più piccoli.

In Parlamento ci sono gli “Amici della Birra” - 07/03/2013
Di questi tempi, in cui si torna a parlare di nuove tassazioni sulla birra, avere degli amici nella Camera dei Deputati e al Senato della Repubblica è un’ottima idea. E, d’altro canto, non ci è voluto molto a trovarne alcuni nelle più alte sedi legislative nazionali. Lo stimolo, fornito da AssoBirra l’associazione confindustriale del settore, è stato così raccolto dal deputato Giacomo Stucchi che, insieme ad alcuni colleghi, ha dato vita al Club dei parlamentari Amici della Birra, forte attualmente di circa una Le U.S. Virgin Islands, a circa 2.400 km. a sud-est della Florida sono un Territorio statunitense. Le principali isole sono St. Thomas, St. John e St. Croix. L’intera popolazione è di circa 100.000 abitanti, all’incirca l’equivalente di uno shopping center a Los Angeles. Ma le Vergini Americane accolgono almeno due milioni di assetati turisti all’anno. Qui c’è una birreria artigianale che celebra dieci anni d’anniversario. Si tratta della St. John Brewers nata per volontà di due giovani laureati americani che hanno deciso di mollare la vita e il lavoro nel continente e Rifarsi una vita (con la birra) alle Isole Vergini di vivere sulla piccola isola di St. John. Desiderosi di un’alternativa alla lager leggera che dominava lo scenario della birra nei Caraibi, nel giro di pochi anni hanno perfezionato il proprio marchio e ricetta con una pale ale con un gusto di mango, uno dei frutti che cresce rigoglioso a St. John. «Sapevamo di colmare un vuoto nel mercato della birra con questa island-style craft beer». Il solo fatto d’includere un prodotto locale nativo isolano, ha reso il tutto più esclusivo sull’isola. Con il crescere della domanda, i due giovani si sono uniti a un produttore partner e hanno deciso di distribuire la loro birra ai ristoratori isolani e di commercializzarla personalmente. Oggi la St. John Brewers continua a crescere: bottiglie di diversi stili di birra, una root beer e una bevanda energizzante, energy drink. I prodotti sono venduti nelle Isole Vergini così come in molteplici Stati americani del continente. Ora i due soci sono proprietari e gestori anche della The Tap Room, il brewpub di St. John Brewers nel cuore del villaggio di Cruz Bay, St. John. Qui si gustano tutte le loro birre artigianali ed è qui che li si può incontrare e conoscere, mentre stanno già pensando alla prossima birra da creare. www.stjohnbrewers.com/index.php trentina tra onorevoli e senatori. L’obiettivo è duplice: da un lato, si tratta di valorizzare anche in Parlamento la cultura e la storia della birra in Italia, una cultura e una storia che vanno di pari passo con una realtà imprenditoriale che negli ultimi anni ha dimostrato una vivacità sorprendente, dall’altro, la costituzione di un gruppo di parlamentari che va oltre i diversi orientamenti politici potrebbe permettere un’azione più incisiva a difesa di un settore che è stato particolarmente tartassato in questi ultimi anni. Questo è almeno, probabilmente, quello che si augura AssoBirra. Di certo, è quello che ci auguriamo noi.

Dabcruda.it, un nuovo sito per un nuovo look - 19/11/2012
Bottiglie e lattine DAB insieme alla comunicazione hanno rinnovato la loro immagine. Nuova veste grafica per valorizzare il prodotto e per comunicare meglio origine e genuinità. Dortmunder Export, sinonimo di elevata qualità e il marchio europeo IGP, Indicazione Geografica Protetta, sono le evidenze maggiori per questa nuova veste grafica specifica per il mercato italiano. Questo importante restyling non poteva non coinvolgere anche il sito dabcruda.it che è stato implementato e migliorato per rispondere alla forte evoluzione sul web 2.0 in modo più attuale e dinamico per fornire le informazioni essenziali per chi, come DAB Cruda, ha fatto della cultura tedesca della birra una mission Dabcruda.it, un nuovo sito per un nuovo look fondamentale. Ecco allora che posso trovare come nasce DAB Cruda con video per le varie fasi di produzione, visitando la birreria di Dortmund. E poi, dove trovo DAB Cruda per scegliere locali e gli scaffali più attenti alla qualità. E ancora le ricette esclusive per una cucina all’insegna dell’innovazione e della piacevolezza fino agli eventi che, in tutto il territorio, caratterizzano la presenza di DAB Cruda. Inoltre, come recita lo spot visibile sul sito, Dab è Nuda e Cruda. Nuda, naturale: solo acqua, malto e luppolo. Cruda, garanzia di fragranza unica ed esclusiva. dabcruda.it un modo piacevole di entrare nella storia e nell’attualità di una super premiata birra cruda, premium, lager, chiara.

Birra Dolomiti si prepara a festeggiare il Natale - 19/11/2012
Dopo il lancio di Birra Dolomiti Speciale e il restyling grafico della Doppio Malto e Pils nei formati da 33 cl, Birra Dolomiti vuole concludere l’anno in bellezza, e per festeggiare il Natale e dare il benvenuto al 2013 si veste a festa. Per degli auguri esclusivi, è stato realizzato un elegante e prezioso cofanetto in legno, che verrà proposto in edizione limitata e che celebra l’unicità del progetto di filiera integrata locale da cui nasce Birra Dolomiti. Custodite come un tesoro all’interno della confezione, due birre pensate per momenti unici: Birra Dolomiti Speciale e una novità: Birra Dolomiti Rossa Doppio Malto, entrambe con un formato elegante e importante da 75 cl e la presenza del tappo meccanico, come da tradizione. Due specialità birrarie di pregio, nate da antiche ricette e dall’abilità del mastro birraio, per riscoprire i sapori locali grazie alla presenza dell’orzo, coltivato nel bellunese, secondo i principi di ecocompatibilità, nel pieno rispetto della natura, della biodiversità e del paesaggio locale.

Birra e Hard Rock, abbinamento d’eccezione - 19/11/2012
Nel 2013 la leggendaria band musicale hard-rock AC/DC celebrerà il suo 40° anniversario dalla formazione. Esattamente il 20 novembre 2012 uscirà al pubblico un nuovo album su CD contenente la più grande registrazione di un Concerto Live Rock, mai più prodotta negli ultimi 20 anni. Si tratta del Concerto Live di Buenos Aires registrato nel 2009, al quale erano presenti 200 mila persone. Per tale occasione anche il gruppo Karlsberg produrrà su licenza una birra speciale. La lattina da 50 cl, molto accattivante, con il logo AC/DC in evidenza, sarà disponibile da tale data. Per richiedere questa specialità potete rivolgervi direttamente alla responsabile per l’Italia, Giuseppina Klaer: gklaer@brasserielicorne.com, tel. +49 6897 96 66 79.

Entro il 2013 sarà superato il traguardo dei due miliardi di ettolitri di birra - 19/11/2012
Il mercato mondiale della birra cresce: nel 2011 a ben oltre 1,9 miliardi di ettolitri (+2,8 %). Il consumo pro capite di birra è cresciuto a livello internazionale di mezzo litro raggiungendo i 27,6 litri/ anno. Con un consumo pro capite di 61,1 litri/anno il mercato americano precede quello dell’Europa (59,3 litri) e dell’Asia/Pacifico (18 litri). Chiudono la classifica l’Africa e il Medio Oriente (9,1 litri - Fonte Plato Logic). Si prevede che entro il 2013 il consumo mondiale di birra salirà a 2 miliardi di ettolitri. Anche in futuro il contributo maggiore lo darà l’Asia. Nella sola Cina entro il 2016 la vendita di birra supererà i 600 milioni di ettolitri. Allora in Cina si venderà quasi il doppio della birra venduta nel secondo mercato della birra, vale a dire gli USA (Fonte Canadean). In Cina e in altri mercati asiatici le marche di birra premium godono di una popolarità sempre maggiore. Nel 2011 la loro quota nel consumo di birra cinese è stata pari a circa il 10 % (chinabevnews). Un forte incremento del consumo di birra è previsto inoltre nell’America Latina e soprattutto in Brasile (Canadean).

La Birra di Natale Menabrea: una tradizione di qualità - 19/11/2012
Una rossa dalla schiuma fine e cremosa, dall’aroma e dal gusto maltato e caramellato: la Birra di Natale della celebre azienda biellese, Menabrea, torna per festeggiare il Natale nel segno della tradizione e della qualità. Esclusivamente commercializzata nel periodo natalizio, la Christmas Beer Menabrea viene proposta in due diverse versioni: in un elegante astuccio regalo, contenente 5 bottiglie da 66 cl e bicchiere brandizzato, e nel prestigioso bottiglione di ceramica da 2 litri in confezione regalo. Prodotto su ordinazione in “Limited Edition” numerata, il bottiglione di Natale Menabrea è ormai diventato vero oggetto di culto da parte di appassionati e collezionisti di tutto il mondo, che attendono ogni anno di scoprire l’immagine storica prescelta per la nuova edizione. Lo scatto fotografico selezionato per la Birra di Natale 2012 è datato 1901 e riproduce la Sala lavaggio bottiglie. Anche questa immagine è conservata nel Museo della birra Menabrea.

Daniel Grass nuovo direttore Marketing & Innovation del Gruppo Birra Peroni - 19/11/2012
Cambio ai vertici del Gruppo Birra Peroni, tra le aziende leader nel settore dell’industria della birra. È stata ufficializzata, infatti, la nomina di Daniel Grass in qualità di nuovo Direttore Marketing & Innovation di una delle aziende simbolo del made in Italy. Grass, 36 anni, cresciuto in Germania e sposato con due figli, ha vissuto negli ultimi Daniel Grass nuovo direttore Marketing & Innovation del Gruppo Birra Peroni 16 anni in Gran Bretagna, Stati Uniti, Svizzera, Sudafrica e Spagna, prima di approdare in Italia. Di altissimo livello il suo curriculum vitae: dopo una proficua carriera in Procter & Gamble, dal 2000 al 2007, è entrato a far parte del Gruppo SABMiller in qualità di Manager Marketing & Innovation per l’Area Europa e successivamente è stato nominato Direttore Marketing della Compania Cervecera de Canarias (SABMiller). Ora è al vertice dell’Area Marketing & Innovation del Gruppo Birra Peroni. «Questo incarico – ha dichiarato Daniel Grass – è per me una sfida stimolante, che accetto con molto entusiasmo. Sono felice di poter mettere la mia esperienza al servizio di un Gruppo con marchi come Peroni e con Nastro Azzurro, uno dei marchi italiani più conosciuti all’estero».

Il gusto di Birra Menabrea incontra International Roller Cup - 19/11/2012
Un nuovo partner di prestigio per International Roller Cup. In occasione della quarta edizione della gara delle stelle del pattinaggio artistico a rotelle, Birra Menabrea Spa scende in pista con 600.000 bottiglie personalizzate, dedicate a International Roller Cup che si svolgerà il prossimo 2 dicembre al PalaPanini di Modena. Lo spettacolare contest di pattinaggio artistico a rotelle dimostra ancora una volta di saper proporre un modello vincente, non solo nello sport, conquistando l’attenzione di un brand d’eccellenza che rappresenta l’Italia nel mondo. «International Roller Cup esprime i valori nei quali crediamo: contenuti di altissimo livello, sana competizione e ricerca di innovazione – dichiara Franco Thedy, Amministratore Delegato di Birra Menabrea Spa –. Abbiamo deciso di contribuire alla promozione dell’evento con una formula di grande impatto, che veicola l’immagine di International Roller Cup tramite la nostra birra». Dalla fine di settembre sono infatti in distribuzione, su tutto il territorio nazionale, 600.000 bottiglie di Menabrea Bionda “150° anniversario”, con un collarino personalizzato per richiamare l’appuntamento del 2 dicembre con International Roller Cup.

Pagine totali: 75 [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 ]