English

TuttoPress

vai alla pagina dell'annuario 2017Ó/></a>
            	<a href=vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista

CERCA TRA LE NEWS:


Hein Brenninkmeijer, nuovo Direttore Finanziario di Heineken Italia - 07/03/2013
Hein Brenninkmeijer, 39 anni, olandese, attuale Director Global Business Development del Gruppo Heineken ad Amsterdam, è stato nominato a partire dall’1 febbraio 2013 Direttore Finanziario di Heineken Italia. Il percorso professionale di Brenninkmeijer nel Gruppo Heineken è iniziato nel 2008 e lo ha portato a rivestire un ruolo chiave in transazioni finanziarie strategiche, sia in mercati maturi sia in mercati emergenti, tra cui l’acquisizione di Eichhof in Svizzera nel 2008 e l’acquisizione della divisione Birra di Femsa in Messico e Brasile nel 2010. Nel 2012, Brenninkmeijer ha guidato il team che ha realizzato l’acquisizione di Asia Pacific Breweries, il produttore di birra di Singapore conosciuto per la famosa birra Tiger, operazione che permetterà all’azienda di espandere la propria presenza all’interno di un mercato in forte crescita come quello asiatico. All’interno del nuovo ruolo Brenninkmeijer avrà l’obiettivo di dare continuità e ottimizzare la gestione finanziaria e la tesoreria a livello di Gruppo e il controllo di gestione dei quattro stabilimenti produttivi di Heineken in Italia, riportando direttamente all’Amministratore Delegato.

L’Italia ha 50 Biersommelier - 07/03/2013
Sono arrivati a 50 i Biersommelier diplomati dalla Doemens in Italia. L’ultimo corso, il quarto organizzato dalla sede italiana della prestigiosa accademia tedesca, si è concluso a febbraio, diplomando Biersommelier Norberto Bianco, Alessandro Brusadelli, Alex Campanini, Carmen Cerfogli, Gianni Di Lunardo, Andrea Drudi, Fabio Mencucci, Lorenzo Musci, Christian Pichler, Rosario Piergianni, Robert Widmann e Valentin Widmann. Gli allievi hanno sostenuto gli esami al termine del corso affrontando, tra i diversi argomenti, la tecnologia della produzione, la tecnica e l’igiene della mescita della birra, l’uso della birra in cucina e il marketing del settore. Oltre alle numerose degustazioni, che hanno preso in considerazione anche i difficili abbinamenti con la cioccolata e il pesce, hanno sostenuto un tirocinio pratico comprendente la produzione di una birra speciale, la preparazione di cocktail a base di birra e la creazione di una carta della birra. I prossimi corsi, articolati con una settimana presso la Doemens di Gräfelfing e una a Sant’Arcangelo di Romagna, sono previsti dall’8 al 13 aprile (in Germania) e dal 13 al 18 maggio (in Italia) e dal 21 al 26 ottobre (in Germania) e dal 3 all’8 febbraio 2014 (in Italia). In programma anche un seminario per i microbirrifici sulla gestione del lievito dal 17 al 19 aprile e un corso sulla shelf-life delle birre artigianali dal 28 al 30 ottobre. Per informazioni: mail@arte-bier.de

Menabrea festeggia il Cortina Winter Polo - Audi Gold Cup 2013 - 07/03/2013
Lo scorso 17 febbraio si è tenuto uno degli appuntamenti più celebri di polo del calendario 2013: il Cortina Winter Polo - Audi Gold Cup, un torneo sulla neve le cui origini risalgono al 1989. L’edizione 2013, per la prima volta dopo oltre vent’anni, è stata spostata a Fiames, a quattro chilometri da Cortina, anziché sul lago di Misurina, in quanto la superficie ghiacciata del lago è stata giudicata di spessore non sufficiente. Durante la manifestazione grande apprezzamento è stato riservato a Birra Menabrea: la rinomata bionda biellese ha, infatti, arricchito i piatti proposti dal Polo Restaurant, ristorante dell’hospitality del Cortina Winter Polo 2013, firmati dalla cucina stellata del ristorante El Toulà di Arturo Filippini. Il patron, insieme ai figli Nicola e Martina, ha proposto piatti tipici della tradizione veneta e friulana, abbinati alla Birra Menabrea Top Restaurant 3,5° e 7,5°, le due referenze più raffinate della storica azienda birraria, ideali per degustare al meglio i sapori della cucina veneta. Il riuscito connubio ha confermato Menabrea come birra qualitativamente superiore, capace di impreziosire i più esclusivi menù della tradizione italiana.

Riparte il Birra Dolomiti Blind Taste - 07/03/2013
Dopo il successo dell’edizione estiva, il 9 febbraio è ripartito in Emilia Romagna il Birra Dolomiti Blind Taste in versione invernale. Tante le novità, che ruotavano intorno a un obiettivo: dimostrare che “non basta avere un buon occhio per riconoscere una grande birra”. Protagonista, insieme a Birra Dolomiti Speciale, la nuovissima Birra Dolomiti Rossa Doppio Malto, in formato da 75 cl, lanciata a Natale 2012. L’evento, realizzato in collaborazione con ViaVay, invitava i consumatori a degustare il prodotto bendati e a rispondere poi ad alcune domande sulle caratteristiche della birra. La risposta corretta veniva premiata con la consegna del diploma di Beer Expert. La degustazione a occhi chiusi si proponeva così come la soluzione ideale per assaporare ogni sorso delle due specialità di Birra Dolomiti e riconoscerne aromi e caratteristiche. Scopo di Birra Dolomiti: trasmettere anche al pubblico più giovane la tradizione dei suoi prodotti.

Lurisia e la nuova Birra Normale - 07/03/2013
È nata dall’incontro tra la creatività di Teo Musso, eclettico produttore di birre artigianali, e le qualità Lurisia. La Birra Normale è prodotta in Italia secondo tradizione e solo con materie prime italiane selezionate: acqua purissima che sgorga dalle Alpi del Piemonte, malto d’orzo, luppolo e lievito. Non pastorizzata, Normale “ha il sapore della vera birra artigianale”. Lurisia è un “marchio” per otto prodotti: acque (Stille e Bolle), bibite (Chinotto, Gazzosa, Aranciata, Acqua Tonica di Chinotto e Unico) e birra, Normale, vantano materie prime da agricolture storiche di zone tipiche e dei Presìdi Slow Food, le ricette e i metodi della tradizione, l’attenzione e il rispetto per l’ambiente e la scelta del packaging in vetro.

Birre in formato da 33 cl per il Birrificio Italiano - 07/03/2013
Da qualche mese ormai anche il Birrificio Italiano di Lurago Marinone, Como, ha ampliato la gamma di formati delle proprie birre. Le nuove bottiglie da asporto sono quelle da 33 cl. «Silhouette accattivante, solide ed esteticamente molto riuscite, ma soprattutto piene di irresistibili birre» così le ha definite il patron del Birrificio Agostino Arioli e ha concluso scherzando sulle motivazioni di questa scelta: «Sono state pensate per tutti coloro che non vogliono dividere con nessuno la propria bottiglia…». Le prime birre disponibili in questo nuovo formato sono state Tipopils e Bibock, B.I.-Weizen e VùDù seguiranno invece l’andamento della produzione, in termini di quantità disponibili, mentre l’ultima referenza entrata a far parte della gamma di birre in formato 33 cl è stata la Amber Shock. Per il nuovo formato è stato scelto un nuovo accattivante design per l’etichetta.

Matildica: birra “d’altri tempi” - 07/03/2013
Matildica è la prima e unica birra artigianale dedicata alla contessa Matilde di Canossa (1046-1115). Viene prodotta in Vallonia, nel sud del Belgio, dal mastro birraio Daniel Lessire, nel birrificio Millevertus, sotto la supervisione di Sandro Campani titolare del marchio e della ricetta. Il birrificio si trova nella verde regione della Gaume, nota per le sue acque di sorgente purissime. E come l’acqua, tutti gli altri ingredienti di questa birra, che si rifà alla tradizione medievale, sono di alta qualità: malto d’orzo, miele biologico di Toscana, luppoli pregiati, lievito dell’Abbazia di Orval e alcune spezie utilizzate nel Medioevo. In Italia, per il momento, la birra è reperibile solamente alla locanda Matildica, ristorante, taverna e B&B nel borgo del castello matildico di Sarzano a Casina, Reggio Emilia. Per informazioni: www.matildica.net

L’Italia Beer Festival torna a Milano e a Roma - 07/03/2013
Accende otto candeline l’Italia Beer Festival, la manifestazione itinerante dedicata alla promozione della birra artigianale e di qualità che si terrà a Milano dal 22 al 24 marzo. Come di consueto, sono in programma degustazioni, laboratori, spettacoli musicali ed eventi dedicati a diffondere la conoscenza del mondo birrario artigianale italiano. Riconfermata la location, come l’anno scorso gli East End Studios – Studio 90, ma in un’area raddoppiata, confermando così una formula già sperimentata che ripropone accanto agli stand dedicati alla birra i banchi d’assaggio di prodotti artigianali del settore gastronomico. Saranno oltre 200 le birre in degustazione provenienti da numerose regioni italiane. Tra le specialità: le nuove birre realizzate con aggiunta di segale Rye Apa o con l’aggiunta di frumento American Wheat; ma non mancheranno anche le Black Season e le Black Apa oltre a birre maturate in botti di grappa, whisky, Amarone o Sagrantino. L’edizione 2013 dell’IBF milanese ospiterà anche la cerimonia di premiazione del CIBA (Campionato Italiano delle Birre Artigianali), che vedrà le birre artigianali italiane contendersi la palma di migliore prodotto dell’anno. L’Italia Beer Festival si terrà anche per il quinto anno consecutivo a Roma dal 10 al 12 maggio presso l’Atlantico. L’organizzazione è sempre a cura dall’Associazione Degustatori Birra. Per maggiori informazioni: www.degustatoribirra.it

La birra di grano khorasan KAMUT® - 07/03/2013
La Birra Spiga Reale, birra di grano khorasan KAMUT®, completamente biologica, è stata presentata per la prima volta al BioFach 2013 di Norimberga (Germania), la più importante fiera del biologico. La Birra Spiga Reale è l’unica birra di grano khorasan KAMUT® e malto di grano khorasan KAMUT® attualmente sul mercato, completamente biologica e con un’elevata percentuale di questo antico cereale. È una birra ad alta fermentazione, non filtrata, non pastorizzata e rifermentata in bottiglia. Questo processo conferisce al prodotto un gusto speciale in evoluzione nel tempo. Ogni ingrediente è stato scelto attentamente, dall’acqua di sorgente allo zucchero di canna, dal luppolo al grano khorasan KAMUT®. Il progetto Birra Spiga Reale nasce da un’idea di Fabio Cagnin e dalla successiva collaborazione con i soci Renzo Michieletto e Federica Barea. Il punto di svolta è stato l’incontro con Stefano Buiatti, ricercatore al Dipartimento di Scienze degli Alimenti dell’Università di Udine. Per la produzione è stato creato un birrificio ad hoc: il K3 Brauer. KAMUT® è il nome del marchio registrato e usato per identificare e garantire una particolare linea mai ibridata o incrociata, né modificata, dell’antica varietà di Triticum turgidum ssp. turanicum, il cui nome comune è khorasan, un parente antico del grano duro. KAMUT® è un marchio registrato di Kamut International Ltd. e Kamut Enterprises of Europe bvba.

Medaglia d’argento per Theresianer Wit - 07/03/2013
Alla famosa World Beer Championship di Chicago, dalla quale Theresianer ha già avuto diversi riconoscimenti, è stata protagonista l’ultima volta l’artigianale non filtrata Theresianer Wit 0,75 lt con una meritata medaglia d’argento. Un risultato eccezionale considerando la prestigiosa internazionalità della competizione: dal 1994 il BTI (Beverage Testing Institute) conduce degustazioni professionali “indipendenti” per categoria e si propone di fornire ai consumatori un giudizio imparziale sulle birre presenti sul mercato. Tale riconoscimento, quindi, conferma la costante dedizione di Theresianer alla qualità che permette di affermarsi in modo vincente anche a livello internazionale. Non a caso proprio la Theresianer Wit è da poco proposta, oltre che nel classico formato 0,75 lt, anche nel più recente formato magnum da 1,50 lt.

Pagine totali: 75 [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 ]