English

TuttoPress

vai alla pagina dell'annuario 2017Ó/></a>
            	<a href=vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista

CERCA TRA LE NEWS:


Vereinigte Kärntner Brauereien AG investe 11 milioni € a Villach - 24/12/2013
Dopo i lavori di costruzione della sala di cottura e della cantina di fermentazione nel 2004/2005 e la nuova filtrazione nel 2009, nei prossimi tre anni sarà rinnovata completamente l’area d’imbottigliamento. «Abbiamo pianificato il progetto per tre anni e siamo in grado di impostare questo piano d’investimento nonostante i tempi di sfide economiche. Con l’investimento di 11 milioni di euro si pongono le basi per poter garantire la produzione della birra più amata della Carinziana a Villach anche nei prossimi decenni», dichiara il presidente Mag. Clemens Aigner (nella foto). La base del progetto è un comune accordo tra sindacato, dipendenti, proprietari e la gestione aziendale. Queste misure garantiscono per il futuro il lavoro nello stabilimento produttivo a Villach.

È mancato Giampaolo Grazia il gentiluomo della birra - 24/12/2013
Giampaolo Grazia è mancato lo scorso mese di ottobre. La sua esperienza professionale è stata caratterizzata dalla sua capacità di osservare, di vedere “oltre il visibile”, di anticipare le tendenze di mercato. Dopo una esperienza in una multinazionale della birra, dal 1980 al 1984 si dedica alle birre d’importazione contribuendo al successo di Stella Artois e Leffe. Crea la prima “Carta della Birra”, e la prima “Carta dei succhi di frutta” per Looza, i primi a venir proposti nel formato da 20 cl. Successivamente, per 15 anni è stato Direttore Commerciale della Idros di Bologna, con un importante ruolo nello sviluppo di molti marchi, in esclusiva regionale o nazionale, quali Hacker-Pschorr, Thurn und Taxis, Fürstenberg. «Una collaborazione saldamente fondata sulla reciproca serietà e onestà commerciale e sulla capacità di individuare, perseguire e mantenere soluzioni coerenti con i mandati ricevuti. Aveva una visione del mercato da gentiluomo, ha sempre operato con grande correttezza». Così lo ricorda la Famiglia Orlandi, titolare della Idros. Negli ultimi anni ha svolto un ruolo di consulente per importanti birrerie estere: Tucher, Carlsberg, Warsteiner e molte altre, sempre alla ricerca di nuove sfide, di storie da raccontare. Diceva sempre: «Le Aziende sono fatte di Persone, io non ho dipendenti ma collaboratori». Con lui bastava una stretta di mano, la sua parola di gentiluomo. Ci mancherà la sua presenza e certamente mancherà ai tanti professionisti del settore, ai quali Giampaolo Grazia aveva trasmesso la sua grande passione per la birra.

Novità tra le “Dive di Biscaldi” - 24/12/2013
Da tempo si caldeggiava l’introduzione dell’impianto alla spina per alcuni prodotti leader di Biscaldi, quali lo storico marchio giapponese Asahi e la birra artigianale americana Samuel Adams Boston lager. Dopo un’iniziale fase di verifica, oggi il progetto della spina è in fase di espansione e consolidamento, grazie ai rapporti sviluppati con operatori alto vendenti del mercato. Considerato uno dei primi 10 brand di birra consumati nel mondo, Asahi ha saputo conquistare un sempre più ampio pubblico di estimatori. È disponibile in fusti da 20 litri, con due diversi tipi di colonne, una tradizionale a forma di latta e una slim più adatta ai locali d’immagine. Samuel Adams Boston Lager è invece la birra artigianale americana più venduta nel mondo. Samuel Adams è un prodotto dalle caratteristiche eccezionali. È oggi disponibile in fusti da 20 litri.

Warsteiner italia diventa social - 24/12/2013
Warsteiner Italia debutta sulle piattaforme social e lancia la pagina Facebook dedicata al pubblico italiano, a cui seguiranno i canali per immagini Instagram e Pinterest. La start up della pagina è seguita dall’agenzia Viralbeat. “Warsteiner Italia” è il nome della pagina italiana ufficiale dell’azienda che racconterà a 360 gradi l’eclettico mondo del brand tedesco. Tra i contenuti previsti sarà data grande importanza non solo alla storia della birreria, ai prodotti e ai consigli per una corretta spillatura, ma anche al mondo della gastronomia, grazie alla collaborazione con la scuola di cucina Congusto. Saranno postate online anche le principali news italiane e internazionali del Gruppo. «Siamo entusiasti di entrare a pieno titolo sul web 2.0», dichiara Silvia Serpelloni, Brand Manager di Warsteiner Italia.

PALM Breweries vince al Brussel Beer Challenge 2013 - 24/12/2013
L’azienda birraria Palm Breweries si è aggiudicata ben 7 medaglie all’edizione 2013 del Brussel Beer Challenge, svoltasi lo scorso novembre. Un’altra testimonianza della grande competenza maturata nella produzione di birre belghe autentiche artigianali. Le medaglie conseguite sono: Medaglia d’oro per Rodenbach Grand Cru Flanders Red Ale ed Estaminet Premium Pils. Medaglia d’argento per Rodenbach Caractère Rouge e Steenbrugge Blond. Medaglia di bronzo per Steenbrugge Dubbel Bruin e Rodenbach Flanders Red Ale. Menzione d’onore, infine, per Brugge Tripel Belgian Style Tripel.

Il mercato del futuro è a est: Paulaner sulla strada del successo nella regione CSI - 24/12/2013
Nel solo 2012 il birrificio monacense Paulaner ha registrato nella regione CSI - Comunità di Stati Indipendenti - un incremento delle vendite del 15% circa. Il più importante mercato della regione resta indubbiamente la Russia, con Mosca e San Pietroburgo in testa; seguono Ucraina (dove le vendite sono raddoppiate negli ultimi quattro anni), Bielorussia e Georgia. Anche ai piedi del biblico monte Ararat la birra del birrificio bavarese sta diventando sempre più popolare. «Il nostro importatore in Armenia ha aperto ben 3 ristoranti in stile bavarese in un solo anno e ha già servito più di 200mila bicchieri di birra alla spina Paulaner», spiega Holger Loof, Direttore Vendite Paulaner per i paesi CSI. «Un importante mercato del futuro è inoltre la spesso sottovalutata Moldavia, dove negli ultimi quattro anni abbiamo più che raddoppiato le nostre vendite». Dal 2014 le specialità Paulaner saranno disponibili anche in Kazakistan e in Mongolia e nel prossimo futuro è prevista la conquista di altri mercati di esportazione ed è già stato aperto un dialogo con un potenziale importatore in Uzbekistan.

Birra FORST a fianco dei grandi eventi sportivi invernali - 24/12/2013
La 26a Universiade - svoltasi in Trentino lo scorso dicembre (dall’11 al 21) - ha rappresentato il più grande evento sportivo multidisciplinare ospitato dalla regione: hanno partecipato oltre 60 nazioni e atleti di livello mondiale in 13 discipline agonistiche ospitate in 5 diverse località di gara. Lo sport e i suoi valori, passione, professionalità e voglia di stare insieme divertendosi, ben si coniugano con i valori aziendali della Spezialbier- Brauerei FORST, che ha affiancato il Comitato Organizzatore in qualità di partner ufficiale. Punti spillatura FORST, per degustare la birra Kronen, sono stati posti in tutti i campi gara e medal plaza, mentre il ristorante Forsterbräu di Trento ha ospitato le cene con i rappresentanti di tutte le delegazioni. Birra FORST, infine, è stata la birra ufficiale della cena di ringraziamento offerta ai volontari che hanno contribuito a realizzare l’evento.

Brussels Beer Challenge 2013: un successo per gli italiani - 24/12/2013
592 le birre iscritte al Brussels Beer Challenge 2013 e 52 i giudici da 17 nazioni, tra cui quattro italiani: Lorenzo Dabove, Maurizio Maestrelli, Stefano Buiatti, Davide Oltolini. E un medagliere di pregio per i birrifici italiani: quattro medaglie d’oro, nove argenti, sei bronzi e sette menzioni. Due dei quattro ori sono stati assegnati al Birrificio del Ducato, per Chimera e Sally Brown. Con lui sul podio, il Birrificio B94 Brussels Beer Challenge 2013: un successo per gli italiani con la Terrarossa, e il Birrificio Artigianale Foglie d’Erba con la Hot Night of the village. E al Ducato è andato anche un argento per la Wedding Rauch e così anche a Foglie d’Erba per la Babél. Gli altri argenti: Collesi con la Collesi Imper Ale Nera, Castel del Monte con Costanza d’Aragona, il sardo Barley con Duenna, Fiscellus Mons con Hibou, Bradipongo con Mafalda, il brewpub Rubiu con Rais e Baladin con Xyauyù Barrel. I bronzi: Foglie d’Erba per A Freewheelin’ IPA, Birrificio Indipendente Elav per Aeresis Black Ale, Birra Perugia con Barley Wine, Birrificio Maiella con la Matthias e, infine, Revelation Cat Craft Brewery con Little Lover. Chiudono 7 menzioni d’onore: Birrificio Barley, Birrificio Indipendente Elav, e Revelation Cat Craft Brewery, Opus Grain, Gruit, Birrificio Civale e Birrificio Birranova

Du Bocq Saison 1858, medaglia d’Oro ai World Beer Awards 2013 - 24/12/2013
Anche il 2013 è stato un anno ricco di soddisfazioni per il birrificio belga Du Bocq. Dopo aver conquistato numerosi riconoscimenti internazionali con tutta la propria gamma, è giunta soddisfazione anche con la nuova - per il mercato italiano - Saison 1858. Entrata nel corso della stagione a far parte del ricco paniere Interbrau, è stata subito un successo tra gli appassionati del Bel Paese grazie al suo gusto secco e leggermente amaro, con un fresco aroma di agrumi. Caratteristiche apprezzate anche dalla giuria internazionale dei World Beer Awards 2013, che ha premiato la nuova Saison 1858 con l’alloro di “World’s Best Bière de Garde / Saison”. Prodotte in inverno nelle fattorie per essere bevute durante l’estate dopo il lavoro nei campi, le Saison dovevano essere rinfrescanti e dissetanti, senza rinunciare agli aromi e al corpo tipici delle Belgian Ale; la nuova Saison 1858 del birrificio Du Bocq, dal colore biondo e gradazione alcolica di 6,4% vol., è riuscita a interpretare splendidamente questo stile, trasmettendo a ogni sorso la vera essenza della cultura brassicola belga. È distribuita in Italia da Interbrau.

Ventaglio di novità in casa Interbrau - 24/12/2013
Il Birrificio Antoniano, insieme alla nuova Birra Altinate, a bassa fermentazione con dry hopping, è già stato protagonista di molteplici sponsorizzazioni sportive per confermare, attraverso le realtà sportive del padovano, il profondo legame con il proprio territorio. Ai primi di ottobre è stata presentata la sponsorship a vantaggio della squadra locale dell’ASD Calcio Rubano, affiliata a Milan Scuola Calcio. A presentare il progetto è stato Franco Baresi, ex capitano del Milan e tra i coordinatori di Milan Scuola Calcio. Con l’occasione è stata presentata una birra speciale unica, la “6”. Birra Antoniana è distribuita in Italia dall’azienda Interbrau. Vista l’ampia gamma di birre distribuite sul territorio italiano e all’estero, Interbrau ha scelto di sviluppare ulteriormente la propria presenza online con il lancio di un nuovo sito web: www.interbrau.it. Oltre alle “classiche” sezioni dedicate all’azienda, trovano posto anche le sezioni “Prodotti” e “Ricette” con gli abbinamenti gastronomici alle varie specialità birrarie. In conclusione, un’altra recente novità firmata Interbrau è Birra Fiorentina: un prodotto eccezionale, frutto di una terra dai sapori e colori unici - quale è la Toscana - realizzata secondo il metodo artigianale dal mastro birraio Moreno Ercolani del Birrificio l’Olmaia. Una birra equilibrata ma con carattere, con una gradazione alcolica di 5,5%, da assaporare in formato 33 cl.

Pagine totali: 75 [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 ]