English

TuttoPress

vai alla pagina dell'annuario 2017Ó/></a>
            	<a href=vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista

CERCA TRA LE NEWS:


PALM Breweries cambia nome e diventa PALM Belgian Craft Brewers - 03/10/2014
Il birrificio di Steenhuffel ha annunciato che dal 26 agosto 2014 è operativo con la nuova denominazione PALM Belgian Craft Brewers (abbreviazione: PALM nvsa). Jan Toye, Managing Director, afferma: «Il nome PALM Breweries non riflette più la nostra visione e missione. Siamo una famiglia di birrai e vogliamo produrre birre autentiche dal gusto unico – nei nostri quattro birrifici storici, ognuno specializzato in uno dei quattro tradizionali processi di fermentazione – investendo sulla nuova tendenza dei consumatori, sempre più desiderosi di scoprire e vivere la passione dei birrifici artigianali. La nostra maestria artigianale e il rapporto tra produttore e consumatore non erano comunicati nel nostro nome precedente. La nuova denominazione “PALM Belgian Craft Brewers” esprime gli elementi fondamentali che ci rappresentano». Inoltre, il nuovo logo racconta la lunga tradizione e competenza della famiglia birraia. La sua storia risale al 1686 quando, secondo il censimento, Theodoor Cornet era locandiere, produttore di birra e distillatore della locanda De Hoorn in Steenhuffel. A fianco della nuova denominazione c’è un investimento continuo nei marchi Premium e Prestige. Dice Jan Vandenwyngaerden, Ceo: «Continuare a investire nel segmento delle birre Premium e Prestige è una scelta strategica per PALM Belgian Craft Brewers. Ciò richiede maggiori sforzi nell’infrastruttura, l’ulteriore sviluppo della nostra Innovation Unit, il mantenimento degli ingredienti originali, ma anche un approccio di mercato mirato e di supporto nel Benelux e nei paesi di esportazione. Usufruendo della nostra esperienza, il nostro obiettivo è quello di sviluppare per i consumatori delle birre distintive, allettanti e uniche nel loro genere. Dopo il lancio di quest’anno di Rodenbach Rosso, siamo pronti a presentare Cornet e introdurremo il progetto Arthur’s Legacy entro la fine dell’anno dal nostro microbirrificio De Hoorn». PALM, infine, ripristina il microbirrificio De Hoorn: «Il rispetto per il mestiere di produttore artigianale autentico è una priorità in PALM Belgian Craft Brewers, ed è uno dei valori fondamentali della società(...). Il ripristino del piccolo birrificio De Hoorn consente ai nostri birrai di produrre 10 ettolitri a cotta; a confronto, la capacità produttiva del birrificio PALM è di 400 hl per cotta. Le più piccole e artigianali cotte del microbirrificio lasciano spazio al team di birrai per esprimere la loro creatività e sviluppare “limited Prestige editions” più velocemente» spiega il Production Director, Andrew Lestiboudois.

DAB è la birra ufficiale del 71° Open d’Italia - 03/10/2014
Per il secondo anno consecutivo, DAB, la birra cruda, è fornitore ufficiale del 71° Open d’Italia di Golf 2014, che si è tenuto dal 28 al 31 agosto a Torino. Nato nel 1925 a Stresa, l’Open maschile d’Italia è oggi la più grande vetrina del golf tricolore, anche a livello internazionale. Nel 2013 ha festeggiato il suo 70° anniversario con un evento di alto profilo, capace di attirare l’attenzione non solo di quasi 30mila spettatori nelle quattro giornate di gara, ma anche dei principali media sportivi e d’informazione. Il rapporto tra DAB e il mondo del golf è consolidato: oltre alla partnership con gli Open, infatti, la birra cruda made in Germany da alcuni anni sponsorizza una serie di gare per categorie, aperte a tutti, presso i migliori Golf Club del Piemonte, della Liguria e della Val d’Aosta. Simbolo dello stile birrario di Dortmund può vantare il marchio europeo I.G.P. (Indicazione Geografica Protetta) ed è stata premiata per ben quattro volte ai World Beer Award ed è recente vincitrice del Superior Taste Award. DAB è una premium lager cruda, poiché non è sottoposta al trattamento termico codificato a fine Ottocento da Louis Pasteur. Tale sistema, tutt’oggi utilizzato, esalta la naturalità del prodotto, insieme alla leggerezza e a un’esclusiva fragranza gustativa. DAB Cruda è oggi uno dei marchi più apprezzati e di successo tra le oltre 100 birre di Radeberger Gruppe, leader in Germania nel comparto, con 15 siti produttivi ed una consistente quota di mercato.

Pilsner Urquell lancia le “limited edition cans”. - 03/10/2014
A ottobre arriveranno in Italia, in edizione limitata, quattro diversi tipi di lattine vintage da 50 cl, ispirate alle vecchie etichette utilizzate da Pilsner Urquell nei diversi paesi del mondo recuperate, con un grande lavoro di ricerca, negli archivi dell’azienda. Queste rappresentazioni grafiche ripercorrono gli oltre 170 anni di storia di Pilsner Urquell e celebrano la lunga tradizione della prima birra dorata al mondo, quella che ha dato origine a tutte le chiare. La distribuzione seguirà i canali dell’on-premise e dell’off-premise e le lattine a disposizione, nei mesi di ottobre, novembre e dicembre, copriranno un volume di soli 250 ettolitri. Un’occasione rara e un’opportunità da prendere al volo per gli appassionati e i collezionisti che dovranno muoversi velocemente per accaparrarsele.

Meeting Schneider - 03/10/2014
A metà agosto Schneider ha organizzato un importante meeting di tutti i suoi distributori del mondo per raccontare, confrontarsi e approfondire la qualità, le peculiarità e l’unicità del brand Schneider, importato in Italia dalla Interbrau di Villafranca Padovana (Pd). È stata organizzata non solo una visita alla birreria, ma anche una visita all’azienda che coltiva e produce il luppolo per loro. E una visita molto “entertainment” in un paese vicino alla sede della birreria. Un’importante occasione che ha visto insieme alcuni dei più importanti distributori al mondo di birre speciali.

Arrancabirra® 2014: supereroi in gara a Courmayeur - 03/10/2014
Tutine colorate, mantelli e superpoteri: i supereroi sono arrivati. Sono stati loro i protagonisti della corsa più divertente dell’anno, che si è tenuta lo scorso 4 ottobre. Il territorio di Courmayeur, vera e propria capitale del Trail, dal 2006 chiude la stagione agonistica con una sfida dal sapore goliardico. Quest’anno gli organizzatori, i VdA Trailers, hanno scelto il tema “Avengers & Supereroi”: spazio dunque alla fantasia. I costumi più creativi e divertenti saranno premiati con dei riconoscimenti speciali. Il nome, Arrancabirra®, evidenzia la caratteristica di questa stravagante prova. I concorrenti potranno, infatti, scegliere l’“opzione alcolica”, e rifornirsi di birra (fornita da Birra Moretti) in uno dei sei pit stop allestiti sul percorso. Ogni lattina bevuta corrisponderà a un bonus di dieci minuti da scalare dal tempo del corridore. Una classifica premierà i primi tre “arrancabirrosi”: il più giovane, il più anziano e il più lento. Gli altri parteciperanno invece alla versione più classica, il Trofeo Hurzeler-Grivel, rientrando in una classifica dedicata. Il modo migliore per vivere questa esperienza è partecipare in compagnia, con amici e colleghi, ma anche con il proprio cane: esiste infatti la sezione CCC, “Concorrente Con Cane”. La partenza è stata sabato 4 ottobre alle ore 10, da piazza Brocherel. I partecipanti hanno raggiunto il rifugio Bertone e da qui sono arrivati al traguardo al Parco Bollino (18 km); sono seguiti un pranzo e una festa non-stop, con balli e musica live. Il giorno dopo, domenica 5 ottobre, è andata in scena l’Arranchina®, la versione junior, ovviamente analcolica, con arrivo e partenza al Parco Bollino.

DAB: gusto crudo, piacere intenso e… superpremiata - 10/09/2014
La birra DAB (Radeberger Gruppe Italia) nasce dalle migliori materie prime e da metodi di produzione all’avanguardia: una qualità originale fin dal 1868. Acqua di Dortmund, malto e luppolo sono da sempre i suoi unici ingredienti, secondo l’Editto della Purezza del 1516. Confezionata cruda, DAB mantiene a lungo l’aroma e il gusto originale. La schiuma, compatta e persistente, la preserva da una rapida ossidazione rendendola più digeribile. DAB birra cruda è ambasciatrice dello stile Dortmunder Export che è sinonimo di qualità superiore e di territorialità definita. Per questo ha ottenuto il contrassegno europeo di birra a Indicazione Geografica Protetta. Dab Cruda, bionda dal gusto morbido e pulito, con lievi marcature amaricanti, dopo innumerevoli premi nel corso della sua storia, ha recentemente ripreso la sua vocazione alla vittoria risultando la miglior birra premium lager chiara per 4 anni e ha rinnovato, dopo quella del 2013, la sua supremazia anche nel Superior Taste Award 2014, conquistando le tre stelle.

È in arrivo la Milano Beer Week 2014 - 10/09/2014
Una settimana interamente dedicata alle grandi birre e ai migliori locali dove berle a Milano. Questa è in sintesi la Milano Beer Week, la cui prima edizione è in programma nel capoluogo lombardo dal 22 al 28 settembre. «Si tratta di un festival “diffuso”, ossia “sparso” in 18 ambientazioni diverse nella città di Milano», spiega Maurizio Maestrelli, giornalista che da anni segue il settore della birra in Italia. «L’idea è nata sull’onda delle varie Beer Week che si tengono da anni in alcune città degli Stati Uniti. La Beer Week milanese sarà una “full immersion nel luppolo, nei malti e nelle spezie” grazie alla quale si potrà approfondire la conoscenza di questo mondo attraverso eventi mirati ed esperti professionisti e birrai». Struttura portante della manifestazione è un circuito di 18 locali cittadini: lo storico birrificio Lambrate (nelle 2 sedi), il Lambiczoon, Baladin Milano, Pazzeria, la Belle Alliance, la Brasserie Bruxelles, il Mulligan’s Pub, la Ratera, lo Scott Duff, lo Scott Joplin, il BQ de Nòtt e il BQ Losanna, l’HOP, l’Isola della Birra e i nuovissimi Sloan Square e Impronta Birraia. Dunque pub e ristoranti con cucina alla birra, ma anche un hotel, l’Hilton Milano.

Schöfferhofer Grapefruit: mix perfetto, successo garantito! - 10/09/2014
Schöfferhofer, una delle Weizen di maggior successo sul mercato tedesco, per rispondere in modo moderno ed esclusivo alle nuove tendenze di consumo ha proposto Schöfferhofer Grapefruit, mix di Hefeweizen e pompelmo rosa. In Germania è stata dichiarata il prodotto più innovativo nel segmento birra. Con poco alcol (solo 2,5% vol) e poche calorie (solo 36 kcal x 100g) è un prodotto piacevole particolarmente adatto a un pubblico giovane e gradito al pubblico femminile. Essendo naturalmente non filtrata, forma un leggero deposito sul fondo e la bottiglia deve essere agitata così che i lieviti possano esprimere la loro pienezza di sapore e tutta la gradevolezza rinfrescante. Bionda oro intenso tendente all’arancio, con schiuma bianca, fine e persistente, esprime un aroma intenso di pompelmo con note finali speziate. Ottima come aperitivo, si accompagna con piatti agrumati e dessert alla frutta. Con Schöfferhofer Grapefruit, intrigante e moderna, Radeberger Gruppe Italia propone il beer mix ideale per soddisfare anche i consumatori più esigenti alla ricerca di nuovi sapori.

AssoBirra: Tommaso Norsa nuovo presidente - 10/09/2014
Tommaso Norsa, Direttore Finanziario e Amministratore Delegato ad interim di Birra Peroni, è il nuovo Presidente di AssoBirra. Norsa è stato eletto all’unanimità dall’assemblea dei soci. Già membro del Consiglio Direttivo dell’Associazione, dove ricopriva il ruolo di Vice Presidente, Norsa subentra ad Alberto Frausin che ha ricoperto l’incarico dal 2011 a oggi e che rimane in AssoBirra come Vice Presidente dell’Associazione. Tommaso Norsa si è laureato in Business Administration all’Università Bocconi di Milano, da oltre 4 anni lavora in Birra Peroni, dapprima come CFO e Consigliere Delegato, ora anche come Amministratore Delegato ad interim. Attualmente, secondo i dati Ispo, in Italia si contano circa 35 milioni di consumatori di birra nell’arco dell’anno. Il settore, che genera 3,2 miliardi di valore aggiunto, garantisce allo Stato 4 miliardi di euro di entrate tra accise, iva, imposte sui redditi e salari, contributi sociali.

Master Bartender Competition 2014 - 10/09/2014
La Master Bartender Competition 2014 di Pilsner Urquell arriva alla fase finale. I moltissimi aspiranti campioni sono stati ancora più motivati dopo l’avventura che ha visto protagonista nel 2013 Giacomo Fogli, campione italiano incoronato vice campione mondiale. Oltre 100 i Bartender selezionati in Italia di cui si è valutata la conoscenza del brand, del prodotto e la corretta spillatura, quella che premette di assaporare al meglio Pilsner Urquell. I primi 10 si scontreranno nella finale nazionale, a settembre a Milano al Good Save The Food. Il campione nazionale si confronterà con colleghi di tutto il mondo a Pilsen in ottobre.

Pagine totali: 75 [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 ]