English

TuttoPress

vai alla pagina dell'annuario 2017Ó/></a>
            	<a href=vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista

CERCA TRA LE NEWS:


BrauBeviale 2014: evolversi con tradizioni e innovazioni - 07/11/2014
Varietà di sapori, birre nobili, il piacere di sperimentare: tutto ciò contraddistingue la nuova cultura creativa della birra che è il trend a cui si dedica la BrauBeviale 2014, considerata il più importante salone dedicato ai beni d’investimento per l’industria delle bevande a livello internazionale. Medie imprese e global player di tutta Europa e internazionali si incontrano dall’11 al 13 novembre a Norimberga. 1.300 il numero di espositori e circa 33mila i visitatori professionali a cui viene presentata una vasta offerta di materie prime, tecnologie, logistica e idee di marketing. La “Cultura creativa della birra” è quindi il tema della BrauBeviale 2014 portato avanti dai promotori della fiera e dallo European Beer Star Award, il premio che sin dal 2004 ha luogo alla BrauBeviale e valuta le birre artigianali di tutto il mondo. Il conferimento degli Award 2014, le degustazioni, la Craft Beer Lounge, il percorso fra gli espositori e lo “European MicroBrew Symposium” sono solo alcuni degli eventi apicali della BrauBeviale. A inaugurare la fiera Jim Koch, esperto statunitense della birra, nonché fondatore e amministratore della Boston Beer Company. Il mix di presentazioni professionali e di intensi dialoghi personali che caratterizzano le tre giornate fieristiche si riveleranno vincenti anche grazie ai costi di partecipazione contenuti, il denso contenuto specialistico e l’offerta completa.

In visita alla birreria Fohrenburg - 07/11/2014
Il gruppo degli organizzatori della famosa festa friulana dedicata agli asparagi, insieme al presidente Nicola Macor, dell’associazione ‘Proloco di Tavagnacco’ sono andati in visita al birrificio austriaco Fohrenburg di Bludenz. La birra Fohrenburger, già da diversi anni, viene degustata alla festa e ben si accompagna ai diversi piatti preparati con gli asparagi bianchi, freschissimi, appena raccolti all’apertura della stagione. I prelibati asparagi bianchi sono stati introdotti nell’Ottocento a Tavagnacco, dove hanno trovato il loro habitat ideale. È una tra le più antiche manifestazioni di promozione del prodotto agricolo e della gastronomia, che si organizzano regolarmente in Friuli. A Tavagnacco, il prossimo anno, la storica e frequentatissima festa degli asparagi, oramai giunta alla 79a edizione, avrà inizio il 24 aprile e si svolgerà per tre fine settimana consecutivi fino al 10 maggio 2015.

Affligem Momentum - 07/11/2014
Affligem, una delle più antiche birre belga d’abbazia prodotta con dedizione dal 1074, ha celebrato il suo “Affligem Momentum”, il 30 settembre 2014, con una prestigiosa mostra fotografica e un esclusivo evento di degustazione nel cuore di Brera, a Milano. L’evento di presentazione si è tenuto, infatti, nella splendida cornice dei chiostri di San Simpliciano. Per l’occasione, Affligem, azienda attenta e sensibile per vocazione antica, ha scelto di appoggiare la causa della Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica Onlus, con cui condivide rigore e dedizione per la propria mission e una passione rimasta immutata sin dalla nascita. Lo storico brand belga del gruppo Heineken si affianca così ai prestigiosi partner nella Campagna Nazionale per la Ricerca FC svoltasi dall’11 al 26 ottobre 2014, sostenendone un importante progetto scientifico. E a testimonianza del legame tra Affligem e la Onlus, Matteo Marzotto, vicepresidente FFC Onlus è Charity Ambassador della mostra itinerante “Momentum Ambassador Portrait Exhibition”, promossa da Affligem, che vede esposti una serie di ritratti d’autore, firmati da Giovanni Gastel. Giovanni Gastel, nelle sue geniali prospettive, ha saputo catturare il Momentum con una serie di ritratti fotografici aventi per soggetto i protagonisti contemporanei di design, arte, imprenditoria, fashion e gusto, il cui stile di vita abbraccia pienamente i valori di Affligem come la passione, l’heritage e la dedizione. La mostra fotografica, dopo quella in anteprima a Milano, si trasformerà in esposizione itinerante, raggiungendo i flagshipstore di Roma e Milano, nei quali è distribuita Affligem.

Master Bartender Competition di Pilsner Urquell: l’Italia è sul tetto del mondo - 07/11/2014
Grande festa a Pilsen, cittadina della Repubblica Ceca che ha dato i natali alla prima birra chiara al mondo: Pilsner Urquell. È proprio nello storico birrificio della città boema che il 4 ottobre si è tenuto il Pilsner Fest, evento che celebra l’anniversario di Pilsner Urquell, nata il 5 ottobre 1842 e da allora prodotta sempre nello stesso modo e nello stesso luogo. In questo giorno per concludere un’attività internazionale che ogni anno coinvolge molti Paesi, si è svolta una gara tra i migliori Bartender, prima vincitori nella propria nazione. Per l’Italia il neo campione Pulcherio Scutti, de La Quercia di Termoli, che ha trionfato davanti a migliaia di persone sul grande palco della manifestazione. L’italiano, arrivato alla finalissima, ha sbaragliato la concorrenza del Bartender ceco e di quello polacco. Una vittoria mondiale di grande prestigio per Scutti e per l’Italia che, per la prima volta in assoluto, si aggiudica questo riconoscimento internazionale, dopo il grande secondo posto di Giacomo Fogli lo scorso anno. «Questo riconoscimento, di cui siamo tutti profondamente emozionati e orgogliosi, testimonia la grande passione e l’interesse sempre maggiore che l’Italia dimostra nei confronti del mondo birrario e, in particolare di Pilsner Urquell, prodotto straordinario e dalla storia impareggiabile che, ogni giorno di più, è la scelta di moltissimi Bartender che si innamorano dell’autenticità e della grande qualità di questa birra» ha detto Luca Beretta, Business Unit director di Pilsner Urquell Italia. A premiare Pulcherio Scutti, il famoso brewmaster di Pilsner Urquell, Václav Berka, e Paolo Lanzarotti Managing Director - Czech and Slovak Republics per SABMiller.

Tongerlo Blond incoronata ‘World’s Best Beer 2014’ - 07/11/2014
The World Beer Awards è uno dei più rinomati concorsi internazionali di birra. Per ogni continente e tipo di birra, una giuria di professionisti seleziona le tre migliori birre, che poi competono una contro l’altra a livello internazionale. Queste “migliori birre del mondo” nelle rispettive categorie lottano per il titolo finale di ‘Migliore Birra del mondo’, e oggi, come vincitore finale, Tongerlo Blond porta con orgoglio questo titolo. Tongerlo Blond è una delle birre d’abbazia Tongerlo, insieme a Prior Tongerlo, Tongerlo Scura e Tongerlo Christmas. In passato, Prior Tongerlo, la varietà Tripel, ha vinto vari premi durante i World Beer Awards, tra cui una medaglia d’oro durante l’edizione 2011. Questa gamma è una delle birre d’abbazia belghe riconosciute. Haacht Brewery sta producendo queste birre d’abbazia autentiche dal 1990, sotto licenza. In questo modo sostiene una delle comunità monastiche più attive in Belgio e continua una tradizione secolare dei Norbertines dal Tongerlo con la stessa passione, ma con tecniche moderne.

Birreria Trilussa dal 1974 nel cuore di Trastevere - 07/11/2014
In via Benedetta a Roma, da 40 anni si possono bere alcune tra le migliori birre in assoluto, ben spinate e accompagnate da una cucina attenta e di qualità che spazia dalla spaghetteria, alle pizze, alle carni. La Birreria Trilussa rappresenta un punto fermo nel panorama romano per chi cerca un locale caratteristico in cui assaggiare, tra le altre birre, un buon bicchiere di DAB Cruda, la birra di Dortmund pluripremiata, oppure farsi prendere dalla passione artigianale di una Braufactum Colonia con i suoi profumi e sapori unici. L’importante compleanno sarà festeggiato il 25 novembre: se passate da Roma vale la pena esserci. Prosit!

I nuovi impianti Arcobräu - 07/11/2014
A Moos, dove sorge il birrificio Arcobräu si sono ritrovati i clienti italiani che trattano le specialità birrarie dell’azienda bavarese. Invitati per una visita ai nuovi impianti di infustamento hanno degustato le freschissime birre sempre più richieste a livello internazionale. Presente anche Giancarlo Ingegneri, responsabile dell’agenzia generale Bononia Marketing Service che coordina la distribuzione Arcobräu in Italia.

The Brale Braufactum. Tradizione e modernità - 07/11/2014
I mastri birrai di Braufactum, confrontandosi con i loro sogni e le loro emozioni, sono riusciti a trasformare l’indiscussa competenza in passione per creare prodotti unici ed esclusivi. L’ultimo successo della linea Braufactum in Italia è The Brale, la reinterpretazione delle popolari birre inglesi Brown Ales dal caratteristico colore scuro. La passione artigianale dei mastri birrai Braufactum ha creato questa birra che, sempre secondo l’Editto della Purezza del 1516 utilizzando solo acqua, due tipi di malto d’orzo, quattro tipi di luppoli oltre al lievito, rappresenta la tradizione delle birre popolari e la modernità di un aroma equilibrato e armonico. Due malti d’orzo (Pilsner e Caramello) due luppoli tedeschi a cui si aggiungono il Mosaic americano e l’East Kent Golding inglese, consentono questo bouquet unico. Un colore ramato, una schiuma beige fine e persistente e un sentore di luppoli sono la caratteristica di questa birra che rappresenta al meglio le creazioni uniche nel panorama birrario della linea Braufactum. The Brale è una birra ad alta fermentazione con grado alcolico 5,0% vol, in bottiglia da 0,355 l e in fusto da 20 l. Tutta la linea Braufactum è distribuita in Italia da Radeberger Gruppe Italia.

Pulcherio Scutti è il campione della Master Bartender Competition di Pilsner Urquell - 03/10/2014
È Pulcherio Scutti de La Quercia di Termoli, in provincia di Campobasso, a trionfare alla finale italiana della Master Bartender Competition, ed è lui che questo mese partecipa, nella cornice della celebre fabbrica di Pilsen, nel cuore della Boemia, all’evento mondiale organizzato in occasione dell’anniversario della nascita di Pilsner Urquell che fu il 5 ottobre 1842. Al God Save The Food di Milano, in una serata davvero appassionante, Pulcherio Scutti ha scalzato il titolo ad altri nove concorrenti provenienti da ogni parte d’Italia sfidandoli, sotto l’occhio vigile della giuria tecnica, nel blind test, nella prova di conoscenza di storia e prodotto e, infine, in quella di spillatura: Na Dvkràt o Internazionale, con un livello regolare di schiuma, da godersi con calma, Mliko, con una densa e cremosa schiuma che permette di assaporare il gusto corposo del malto in un modo completamente diverso, che si presenta quasi fosse un boccale di panna (da qui il nome) e Hladinka, molto apprezzata in Repubblica Ceca, che rivela le note di amaro del luppolo e il retrogusto di caramello dato dalla decozione a fiamma diretta. Scutti ha dunque dimostrato, oltre al saper spillare una birra con grande tecnica, anche di conoscere a fondo il brand e il prodotto e racconta: «La vittoria della selezione italiana della Master Bartender Competition è stata un’emozione immensa e una soddisfazione enorme. Gestisco da 25 anni La Quercia a Termoli e questa vittoria è stata la dimostrazione dell’impegno che metto nel lavoro di tutti i giorni e come dico sempre io non spillo la birra, la amo». «È ogni giorno più forte la convinzione che Pilsner Urquell possa veramente contribuire a far crescere l’immagine della birra nel nostro paese – afferma Luca Beretta, Business Unit Director Pilsner Urquell Italia – perché è un prodotto che combina una qualità superiore a un’incredibile storia da raccontare con i suoi 172 anni di indiscusso prestigio, con ingredienti accuratamente selezionati, con una ricetta speciale e un processo produttivo distintivo e immutato dalla nascita».

Birre Hofbrauhaus Freising a Fornovo - 03/10/2014
Con 6 punti di spillatura, le specialità birrarie bavaresi Hofbrauhaus Freising entrano a “Fornovo in Fiera”, la manifestazione che richiama ogni estate oltre 40mila persone dalle valli limitrofe e dai vicini capoluoghi. Quest’anno, per la 31a edizione (dal 2 al 5 agosto), i visitatori, che si sono divisi tra bancarelle, stand di artigiani locali, punti di ristoro e spettacoli, hanno potuto gustare le squisite birre Jäger, Bock, Pilsner e Huber Weisses, fornite dall’azienda parmense Beer Imported Group Selection.

Pagine totali: 75 [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 ]