English

TuttoPress

vai alla pagina dell'annuario 2017Ó/></a>
            	<a href=vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista

CERCA TRA LE NEWS:


La fiorentina Beer House è... Miss! - 01/03/2015
Birra Amiata, il noto birrificio toscano, ha aggiunto un tocco simpatia e di spettacolo all’interno di Beer Attraction, la manifestazione delle specialità birrarie e della birra artigianale svoltasi a Rimini Fiera. Claudio Cerullo, titolare del birrificio, ha incoronato infatti, davanti a una platea di entusiasti beer lovers, la prima reginetta rossa, simbolo della sua birra più celebre, la Bastarda Rossa appunto, che porta con sé la fantasia e la tradizione del territorio amiatino. Si chiama Orjana Shehaj, arriva da Firenze, ed è il volto del Beer House Club. Bel sorriso, occhi azzurri, “Miss Bastarda Rossa 2015” premia non solo la bellezza, innegabile in Orjana, ma anche l’ironia e la capacità di giocare sul significato del termine “gusto”, cui ruota attorno tutta la kermesse. La cerimonia di consegna della striscia è giunta a neppure 24 ore dalla precedente sfilata che ha incollato visitatori e operatori davanti al palco. L’elezione della Miss è l’atto finale di un percorso iniziato a novembre 2014 con il primo Bastarda Rossa Day, svoltosi in contemporanea in circa 40 pub sparsi in tutta Italia, una giornata dedicata alla degustazione di piatti e dolci al gusto di castagne e la birra alle castagne prodotta dallo stesso Birrificio Birra Amiata.

Birra FORST inaugura due nuovi reparti - 01/03/2015
Di recente sono state inaugurate la nuova cantina di fermentazione e la nuova cantina di maturazione della Spezialbier-Brauerei FORST. I due nuovi reparti daranno a Birra FORST maggiore flessibilità, soprattutto in relazione alle specialità birrarie stagionali. La cantina di fermentazione si compone di 5 nuovi unitank cilindroconici in acciaio inossidabile (volume complessivo lordo 812 hl ognuno) che, attraverso una moderna tecnica a tubazioni fisse con valvole a doppio flusso, sono stati collegati al sistema di tubazioni già esistente. Questo garantisce ai birrai un’ulteriore sicurezza nella produzione. Aumentate anche le capacità della cantina di maturazione, grazie all’installazione di 8 nuovi tank (310 hl capacità nominale ciascuno) per definire in maniera ancora più precisa i tempi di maturazione per le specialità birrarie FORST. «I nuovi reparti sono garanti di maggiore flessibilità e questa modernissima tecnologia ci permette di dare al consumatore finale sempre il suo tanto amato gusto FORST», informa Christian Pircher, Direttore Tecnologico di Birra FORST. Margherita Fuchs von Mannstein, AD di Birra FORST, spiega: «Per noi rimanere fedeli al nostro modo tradizionale di produrre birra rimane un imperativo e proprio per questo lo sviluppo degli impianti è di grande rilievo».

La birra GUINNESS® presenta la nuova APP! - 01/03/2015
È da oggi disponibile per tutti gli smartphone la nuova APP di GUINNESS®, la birra scura più famosa al mondo. Realizzata in italiano, propone una serie di utili servizi dedicati agli estimatori della marca. È possibile accedere alle diverse voci proposte direttamente dalla home page oppure dal menu in alto a sinistra. Per chi ha voglia di rilassarsi con gli amici e gustare una pinta di GUINNESS® corposa, amara, dalla schiuma compatta… un click su “Pub locator” per avere indicazioni relative al Pub GUINNESS® più vicino. Si desidera essere informati sugli eventi che GUINNESS® organizza in Italia? Un’apposita sezione fornirà tutte le news in merito. E poi alcune voci del menu sono dedicate ai più curiosi, a chi non si stanca mai di imparare… Una particolare sezione della APP è indirizzata, infatti, alle ricette per imparare a preparare i piatti di punta, dal tradizionale spezzatino di manzo alla GUINNESS® alle cozze alla GUINNESS®. Inoltre, nella sezione “Spilla la pinta perfetta” si impara a ottenere una spillatura impeccabile.

La Bavarese Wieninger Bräufass in fusto - 01/03/2015
Era il 1813 quando Philip Wieninger acquistò la fabbrica di birra situata a Teisendorf nella regione del Berchtesgaden, diventando il capostipite di una delle famiglie che negli anni hanno rappresentato l’eccellenza birraria in Baviera. Lo spirito di oggi è lo stesso con il quale Philip diede inizio a questa avventura: Wieninger è un birrificio familiare indipendente, che opera con esperienza e passione nel pieno rispetto della tradizione birraia delle Alpi Bavaresi. Tanto da farsi decisamente apprezzare anche in Italia, dove i tanti fan di Wieninger Bier potranno finalmente brindare di nuovo con un bel boccale di Wieninger Bräufass alla spina. Il distributore italiano Interbrau ha annunciato, infatti, il grande ritorno di Wieninger Bräufass in fusto. Una birra che si distingue per il corpo leggero e il gusto equilibrato, che sotto una schiuma abbondante e persistente, rivela il colore dorato e l’aroma del cereale arricchito da note erbacee e floreali. Basta questo per cogliere l’anima di Wieninger Bräufass: materie prime di altissima qualità e una ricetta rigorosamente tradizionale fanno di questa birra un’eccellenza in pieno stile bavarese.

Golden Monkey, la birra belga secondo Victory - 01/03/2015
“Tradizione europea, creatività americana”. Il payoff di Victory esprime chiaramente il modo di intendere la birra di questo birrificio con sede a Downingtown, Pennsylvania. Dopo anni di studio in Europa, infatti, nel 1996 i mastri birrai di Victory sono tornati negli States con le idee ben precise: reinterpretare i grandi classici del Vecchio Continente, senza inibire però la vena creativa dell’allora nascente craft beer revolution americana. Dopo essersi messi alla prova con birre tipicamente anglosassoni e germaniche, era giunto il momento di esplorare il grande caleidoscopio di stili e sapori della piccola nazione belga: è da questa considerazione che è nata Victory Golden Monkey. Una Belgian Triple che colpisce al primo sguardo, grazie all’intenso e luminoso colore giallo dorato e alla ricca schiuma bianca e compatta. Il profumo è quello delle più complesse specialità belghe: note floreali, fruttate e speziate si amalgamano invogliando ad assaggiarla.

Le birre irlandesi O’Hara’s - 01/03/2015
Le specialità prodotte sin dal 1996 dal piccolo birrificio Carlow Brewing Company sono apprezzate in tutto il mondo per il forte legame con la tradizione brassicola irlandese: non solo le intense e profumate Stout O’Hara’s Irish Stout ed O’Hara’s Leann Folláin, ma anche la tipica rossa O’Hara’s Irish Red, le luppolate O’Hara’s Irish Pale Ale e O’Hara’s Double IPA, per concludere con la Curim Gold che prevede l’uso esclusivo di malto di frumento al posto di quello d’orzo. Quasi scontato che, durante la loro ricerca delle materie prime per la sfida irlandese, gli aspiranti cuochi di Masterchef Italia siano entrati in contatto con le O’Hara’s, scoprendo la ricchezza aromatica di queste perle brassicole. Le O’Hara’s si sono dimostrate non solo abbinamenti perfetti con le pietanze locali, ma anche veri e propri ingredienti in grado di esaltare il sapore, il profumo e la consistenza delle carni cucinate.

BirrAlp - birra ad alta quota - 01/03/2015
Siamo alla sesta edizione, Rossi&Bianchi e IMSV hanno invitato il Birrificio Italiano alla prima winter session 2015 di BirrAlp, che ha avuto luogo il 28 febbraio e 1° marzo 2015 presso il Rifugio Nicola ai Piani di Artavaggio. A fine mese, poi, una seconda sessione si terrà il 28 e 29. BirrAlp è un format creato nel 2012 per unire due passioni degli organizzatori: quella per la montagna e quella per la birra artigianale. L’idea si è dimostrata vincente, come l’immediata adesione del Rifugio Nicola e del Birrificio Italiano. Da allora si alternano l’edizione estiva e l’invernale, sempre attese tra gli appassionati. Il fascino di degustare una birra artigianale a 1.900 metri di altezza, con panorama mozzafiato dalla terrazza panoramica del rifugio Nicola, vista in primo piano del Resegone, Grigne e Zuccone Campelli, abbracciando l’intera Pianura Padana fino alle cime degli Appennini, è qualcosa da provare, almeno una volta, nella vita.

Giocare con la birra - 01/03/2015
Il mondo della birra è sicuramente molto piacevole e, adesso, possiamo anche dire giocoso. Bierroulette, utilizzato dalla Doemens nei suoi corsi per far esercitare gli allievi biersommelier, consente di mettere alla prova le proprie conoscenze nel settore con un metodo più che divertente. Si degusta una birra alla cieca, si scommette sulla modalità produttiva (alta o bassa fermentazione) e la tipologia (Weiss, Ale, Bock, ecc.) e chi indovina vince. Come fiches, ovviamente, i tappi corona e il brindisi finale della vittoria con un bel boccale di birra.

Compie 10 anni l’Italia Beer Festival e festeggia a Milano dal 20 al 22 marzo - 01/03/2015
Compie 10 anni l’Italia Beer Festival, la manifestazione itinerante dedicata alla promozione della birra artigianale e di qualità e li festeggia a Milano con l’arrivo della primavera. Dal 20 al 22 marzo il capoluogo lombardo ospita tre giorni di festa con degustazioni, laboratori, spettacoli musicali (tra cui i concerti di Pino Scotto e dei Tamurita) ed eventi dedicati a diffondere la conoscenza del mondo birrario artigianale italiano. Location dell’evento sono i locali dell’East End Studios – Studio 90 dove, accanto agli stand dedicati alla birra, ci saranno banchi di food di prodotti artigianali del settore gastronomico (hamburger, kebap, arrosticini abruzzesi, piadine, cucina indiana, classici tramezzini di Mestre con pane bianco senza alcol etilico): aperti lungo l’intero corso delle giornate sono il luogo ideale per poter consumare, in loco, anche il pranzo e la cena. Ricco come sempre il parterre degli ospiti con 35 birrifici presenti e oltre 200 birre in degustazione provenienti da numerose regioni italiane che potranno essere spiegate direttamente dai birrai presenti in rappresentanza delle varie etichette. L’edizione 2015 dell’IBF milanese ospita come di consueto la cerimonia di premiazione del CIBA (Campionato Italiano delle Birre Artigianali): la competizione che dal 2006 vede le birre artigianali italiane contendersi la palma di migliore prodotto dell’anno. Per maggiori informazioni: www.degustatoribirra.it

CERB di Perugia: 15a edizione del corso di formazione “Come diventare birraio” - 01/03/2015
Il corso è rivolto a formare Tecnici Birrari che intendono avviare un’attività imprenditoriale nel settore birrario (brew-pub, birrerie artigianali, distribuzione e commercializzazione della birra ecc.) o che già operano in tale settore. Il corso è aperto anche agli appassionati che intendono avvicinarsi al mondo della produzione di birra. Le attività didattiche e pratiche si svolgeranno presso la sede del CERB (Centro di Eccellenza per la Ricerca sulla Birra -Università degli Studi di Perugia), di Casalina di Deruta. Il corso è stato programmato nella settimana dal 13 al 18 aprile 2015 e sarà articolato in due parti: nei primi 3 giorni si terranno lezioni teoriche in aula (8 ore al giorno, 4 mattina e 4 pomeriggio), mentre, nei successivi 3 giorni, si svolgeranno prove pratiche ed esercitazioni, inclusa una cotta con il personale del CERB. Il 18 aprile si svolgerà una seconda cotta, presentata da un ospite mastro birraio. La parte teorica tratterà le materie prime, la tecnologia di produzione e gli aspetti della gestione economica, legislativi e impiantistici; quella pratica consisterà in 3 attività di degustazione tecnica, analisi chimiche-fisiche-microbiologiche e produzione sul nostro impianto pilota da 100 litri. La quota di partecipazione è di 1.250,00 euro e comprende il materiale didattico distribuito dai diversi docenti, i coffee break e il pranzo a buffet per tutta la durata del corso. Alla fine del corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione. Non sono richiesti titoli per l’accesso al corso, ma è utile avere già qualche conoscenza precedente sul mondo della birra. Le attività didattiche e pratiche si svolgeranno presso la sede del CERB di Casalina di Deruta, e, per quanto riguarda l’alloggio, si può trovare disponibilità presso alberghi e agriturismi della zona. Per l’iscrizione è sufficiente eseguire, entro il 27 marzo 2015, un bonifico bancario intestato a: Università degli Studi di Perugia, Centro di Eccellenza per la Ricerca sulla Birra. Per altre info: tel. 075.585.7922, fax 075.585.7946. giuseppe.perretti@unipg.it – www.cerb.unipg.it

Pagine totali: 75 [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 ]