English

TuttoPress

vai alla pagina dell'annuario 2017Ó/></a>
            	<a href=vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista

CERCA TRA LE NEWS:


Deposito 62 - 01/02/2017
Non chiamatelo semplicemente “Pub”, questo locale ù Pub, Birreria, Hamburgeria, Pizzeria e Ristorante. Grazie all’ampia scelta di birre alla spina e in bottiglia, panini spettacolari, ottime pizze e deliziosi piatti ù diventato il principale punto di riferimento della zona, sia per una cena tra amici sia per eventi e feste. Il personale simpatico e qualificato ù il valore aggiunto e il punto di forza che completa questo ambiente moderno e studiato all’interno di un vecchio deposito. Deposito 62 ù in Via Crema, al 62 appunto, 26010 Capralba (Cr).

Radeberger Gruppe Italia presenta le creazioni esclusive di Arthur’s Legacy - 01/02/2017
A Steenhuffel, in Belgio nel birrificio De Hoorn, una squadra di “Architetti” della Birra, dopo anni di studi e ricerche presso Palm Belgian Craft Brewers, ha dato libero sfogo alla propria passione, creativitĂ  e conoscenza brassicola per dar vita a un progetto unico nel mondo della birra. Progetto dedicato ad Arthur Van Roy, mastro birraio, grande innovatore e visionario, divenuto famoso anche per la ricostruzione del birrificio De Hoorn, distrutto durante la prima guerra mondiale. Questi Mastri Birrai hanno ognuno una propria specializzazione: il luppolo, le spezie, la frutta, il legno e, quattro volte all’anno, creano birre fuori dagli schemi tradizionali. La particolaritĂ  del birrificio De Hoorn Ăš quella di produrre un massimo di 10 ettolitri e ogni ricetta viene utilizzata una volta sola in attesa di nuovi ingredienti e nuove scoperte. Le birre della linea Arthur’s Legacy sono edizioni uniche e limitate che interpretano in modo innovativo l’arte brassicola belga e offrono nuove esperienze gustative. Attualmente sono disponibili in Italia tre varietĂ : Belle HĂ©lĂšne – con malti Pilsener, pere e cannella. Hop(e)less Ginny – con bacche di ginepro. Happy Sylvester – la birra delle feste natalizie con aghi e pigne di Pino Silvestre. Arthur’s Legacy: birre fatte per sorprendere, emozionare, piacere sempre in edizione limitata, sono parte di Quality Beer Academy, progetto di formazione e promozione della cultura birraria promosso da Radeberger Gruppe Italia.

Biscaldi accresce la sua gamma di birre dal mondo con la scozzese Kestrel - 01/12/2016
Biscaldi arricchisce il proprio portafoglio con Kestrel, birra Lager scozzese e vincitrice di un Gold Award al “Monde Sélection 2015”. Il marchio Kestrel è molto orgoglioso delle proprie tradizioni scozzesi, legate alla storia della birreria e dei suoi dintorni. Il processo produttivo e l’utilizzo delle materie prime, infatti, sono fermamente legati al territorio: l’orzo proviene da aziende agricole locali e l’acqua da un lago situato nei pressi della birreria. Kestrel rappresenta l’incarnazione del valore e dell’integrità del “Holy Brewing Method”, ovvero un processo di creazione che prevede un periodo di fermentazione di sette giorni e che conferisce alla birra un gusto superlativo. Sono le caratteristiche proprie di Kestrel e il suo profondo legame con il territorio che hanno spinto Alistair Gilmour, uno dei principali scrittori inglesi di birra, a esaltarne le qualità: «Kestrel è una birra da sorseggiare e da condividere; il color miele oro e la schiuma leggera creano uno spettacolo intrigante che, combinato con il profumo dolce e l’aroma di rovere, fanno comprendere l’essenza speciale di questa piacevole birra, tutta da scoprire. Il gusto dolce, che ricorda quello della caramella toffee e del miele, si combina con il sapore fruttato del vino e del rum, con accenti di malto e la dolcezza delle mele mature. Molto vivace, al palato risulta piacevolmente speziato con un nale sorprendente profondo». Kestrel è disponibile in bottiglia da 33 cl e ha una gradazione alcolica di 9°. Distribuita in Italia da Biscaldi Luigi Imp. Exp. Srl, di Genova. info@biscaldi.com

Il più antico produttore di ghiaccio del mondo - 01/12/2016
Grande impulso alla produzione della birra è arrivato dall’invenzione dei frigoriferi.Tutto merito di un ingegnere tedesco, Carl von Linde, che intorno al 1870 inventò la prima macchina per il ghiaccio. Fino ad allora, in Baviera, dove Linde abitava, la produzione della birra era vietata dal 24 aprile al 29 settembre. Nel 1880, Carl von Linde acquisì il mulino sul corso d’acqua Muhlbach nei pressi della fabbrica di birra Paulaner e diritti d’acqua connessi. Un anno dopo, nel 1881, seguì l’installazione della turbina e il sistema di refrigerazione, che rese possibile la produzione di 80 tonnellate di blocchi di ghiaccio in un solo giorno. Questa nuova tecnologia portò alla Paulaner il grande vantaggio di poter produrre birra tutto l’anno. Oggi, il più antico produttore di ghiaccio del mondo, completamente ristrutturato nel 2000, si trova all’interno del birri cio artigianale Brauerei im Eiswerk, di proprietà della Paulaner,che è possibile visitare con i tour di Baviera In. G.V.

Oro WBA per Herrnbräu - 01/12/2016
La specialità Hefe Weißbier, birra di frumento brassata dal birri cio bavarese Herrnbräu di Ingolstadt, ha ricevuto la medaglia d’oro dai giudici del concorso internazionale World Beer Awards. Franz Katzenbogen, amministratore delegato Herrnbräu, ha espresso grande soddisfazione per l’importante riconoscimento ottenuto in questo 2016, che sprona l’azienda a fare ancora di più e meglio, mantenendo il massimo della qualità anche in futuro. www.herrnbrauitalia.it

VinService più forte con Aalberts Industries - 01/12/2016
VinService, azienda leader mondiale nel settore spillatura bevande, fondata da Riccardo e Daniela Guadalupi nel 1976, si è costantemente evoluta con la guida della seconda generazione:Vittoria e Giulio Guadalupi. VinService ha voluto cogliere l’opportunità di entrare a far parte del gruppo olandese Aalberts Industries, gruppo quotato presso la borsa Euronext Amsterdam, che raggruppa oltre 200 imprese manifatturiere nel mondo. VinService e Aalberts Industries condividono la propensione al design, sviluppo e manifattura di prodotti altamente innovativi. La gamma di prodotti VinSer vice aumenta l’offerta della divisione Beverage Dispense technology del gruppo Aalberts Industries potenziando la sua offerta nei prodotti per la spillatura di bevande e diventando un partner globale da oltre 100 milioni di dollari di fatturato. Le gamme di prodotto sono complementari e rafforzeranno la posizione globale dell’azienda nel mercato delle bevande alla spina. La gamma di prodotti e la tecnologia diVinService bene ceranno di un ulteriore sviluppo specialmente in Nord America e Asia grazie alla struttura di Aalberts Industries. Nel nuovo Consiglio di amministrazione entreranno Vittoria e Giulio Guadalupi, in qualità di amministratori delegati, mentre il Cav. Lav. Daniela Gennaro Guadalupi parteciperà come Presidente Onorario e, con il fondatore Riccardo Guadalupi, supporteranno con la loro esperienza il futuro del nuovo percorso diVinService.

Birra Collesi lancia la sua seconda campagna di spot - 01/12/2016
È ripartita a Natale la campagna di birra Collesi, con un’importante novità: oltre al piccolo schermo, si allargherà, infatti, anche a 300 sale cinematogra che in Italia. È ancora una volta La7 l’emittente che il birri cio marchigiano ha selezionato per i suoi spot, dopo il debutto assoluto in tv lo scorso anno. Allora, Collesi era stata il primo birri cio artigianale a comunicare su una rete nazionale, entrando in un terreno presidiato dall’industria anche nel settore della birra. Una strategia di successo che oggi l’azienda intende consolidare. Dal 25 dicembre a ne gennaio, la nuova campagna si svilupperà con una programmazione quotidiana sia in prime time sia nelle altre fasce orarie, a ridosso dei programmi di punta come il tg delle 20:00 (condotto da Mentana), uno degli spazi di maggior prestigio nel palinsesto, e ancora Omnibus, Coffee Break, e l’Aria che Tira di Mirta Merlino. Oltre al canale tv, lo spot verrà diffuso anche in 300 sale cinematogra che del circuito UCI in un periodo clou come quello delle feste natalizie, attraversando l’Italia da nord a sud: tra le altre città, Milano,Torino, Piacenza, Genova, Bologna, Ancona, Firenze, Napoli, Cagliari, Bari, Palermo. Lo spot sposa la loso a della sintesi ad alto impatto emozionale: una breve ma intensa “rivelazione” del prodotto e dell’esperienza sensoriale che lo accompagna. L’idea creativa si basa su una metafora che gioca con l’inganno percettivo: un candido drappo di seta sembra nascondere un pro lo femminile ma solo all’ultimo, quando viene rimosso, svela la forma elegante e sinuosa della classica bottiglia Collesi. Grazie a una raf nata combinazione di musica e fotogra a, il video instaura un parallelo con il mondo della moda e del lusso, raccontando le birre Collesi come capolavori della creatività artigianale italiana. Da qui il secondo livello di lettura che, nel gesto dello svelare (inteso letteralmente come “togliere il velo”) suggerisce la presentazione di un’opera d’arte o dell’ultimo modello di un motore fuoriclasse. In chiusura, il claim “Birra Collesi. L’artigianale italiana” dichiara non solo l’identità di una birra prodotta seguendo i dettami della migliore tradizione made in Italy, ma soprattutto la denominazione “artigianale” come alto valore aggiunto.

World Beer Award, incetta di medaglie per Eku, Mönchshof, Kapuziner e Kulmbacher - 01/12/2016
Sono ben 7, le specialità brassicole regionali bavaresi di Kulmbach che portano a casa altrettante medaglie da Londra, dove sono state presentate al concorso internazionale World Beer Award 2016. Le tre medaglie d’oro sono per Mönchshof Natur Radler, Kapuziner Hefe Dunkel Natur trüb Weißbier, e Kulmbacher Eisbock; tre d’argento vanno a EKU 28, Mönchshof Bayerisch Hell, Kapuziner Kellerweizen; bronzo per Kulmbacher Edelherb. I riconoscimenti ottenuti, confermano il successo delle scelte strategiche dell’azienda, orientata alla valorizzazione delle specialità tipiche regionali, e l’attenta competenza del mastro birraio. www.kulmbacher.de

Birra Menabrea e Max Petrone ad Art For Excellence - 01/12/2016
Anche quest’anno, il birri cio biellese Menabrea è stato protagonista della collezione d’arte contemporanea Art For Excellence, l’evento che coniuga eccellenze piemontesi e arte e “racconta” le più importanti realtà imprenditoriali della regione Piemonte attraverso opere appositamente realizzate da ar tisti selezionati. È del pittore Max Petrone l’opera dedicata a Birra Menabrea, dal titolo “1846”, la data di nascita dell’azienda che quest’anno celebra 170 anni di attività. Una grande tela, cm 150x210, che vede rappresentato il mondo del brand biellese: la bionda e la sua birra, il marchio, il luppolo, la città. «Con la pittura si ha la possibilità di interpretare la realtà attraverso la propria sensibilità» ha dichiarato Franco Thedy, amministratore delegato di Birra Menabrea. «Abbiamo trovato in Max Petrone un artista con uno spiccato stile personale, istintivo e accattivante. Nell’opera “1846” si ritrovano gli elementi che caratterizzano il nostro marchio. Un grande manifesto che vede rappresentati con stile e contenuti i nostri valori».“1846” e le altre opere di Art For Excellence sono state esposte presso l’Archivio di Stato diTorino.

Le birre Farsons vincono l’oro e l’argento al Brussels Beer Challenge - 01/12/2016
Il birri cio Farsons, primo produttore di birre di Malta, ha ottenuto un altro impor tante riconoscimento internazionale: durante il Brussels Beer Challenge di quest’anno, manifestazione birraria che vede la partecipazione dei maggiori birri ci mondiali, le birre Farsons Double Red Stong Ale e Farsons Blue Label Original Amber Ale hanno vinto rispettivamente la medaglia d’oro e la medaglia d’argento. Le birre, che sono appena state presentate al pubblico, fanno par te della gamma Farsons Classic Brews di Simonds Farsons Cisk plc. La Farsons Double Red ha ricevuto la medaglia d’oro nella categoria “Pale & Amber Ale: Strong/Extra Special Bitter” mentre la Farsons Blue Label Ale ha vinto la medaglia d’argento nella categoria “Pale & Amber Ale: Best Bitter”. Eugenio Caruana, Head of Production di Farsons Brewery, durante la cerimonia di premiazione a Bruxelles del 21 novembre scorso ha dichiarato: «Questi premi rappresentano un risultato importante e testimoniano l’impegno dei nostri birrai nel garantire l’eccellenza della qualità, nonché la loro costante dedizione. Siamo molto orgogliosi di questo risultato, della nostra tradizione birraria e della nostra eredità».

Pagine totali: 75 [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 ]