English

TuttoPress

vai alla pagina dell'annuario 2017Ó/></a>
            	<a href=vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista

CERCA TRA LE NEWS:


Il presente e il futuro delle artigianali - 03/05/2018
Il segmento della craft beer nel 2104 ha superato per la prima volta la doppia cifra negli USA, raggiungendo il 10,7% del mercato. In Italia siamo intorno al 3,3%. Tra le risposte strategiche delle grandi aziende, il tentativo di produrre tipologie che si avvicinano alle craft beer, il re-styling di alcuni brand e le acquisizioni di alcuni prestigiosi microbirrifici. Ma cosa si può prevedere per il prossimo futuro dell’industria birraria? Il numero di craft breweries continuerà ad aumentare? La reazione dei grandi produttori continuerà con le acquisizioni? Le risposte a questi interrogativi e tanto altro ancora nella pubblicazione di Christian Garavaglia, ricercatore di economia politica dell’Università degli Studi di Milano Bicocca. La ricerca, durata quattro anni, è nata nell’ambito delle conferenze organizzate dalla Beeronomics Society (http://www.beeronomics.org) ed è stata svolta in collaborazione con Johan Swinnen, professore di economia dell’Università di Leuven. «Lo scopo del libro è quello di analizzare le motivazioni economiche alla base della nascita e dello sviluppo del segmento della birra artigianale (craft beer) nel mondo – ha indicato Christian Garavaglia –. L’originalità del lavoro consiste nell’approfondimento economico e nella visione globale: non ci risulta che ci siano altri lavori simili».

La novità di primavera di Birra Kühbacher è la Schloß-Weizen Dunkel - 03/05/2018
Sono state tante le novità di birra Kühbacher per il mercato italiano nel 2018. L’ultima in ordine cronologico è il lancio di Schloß Weizen Dunkel, la versione scura della tradizionale Schloß Weizen, prodotta con malto tostato. Una birra delicata dal color mogano, aroma di malto supportata da sapori fruttati e aromatici tipici delle Weizen, ma con un carattere torrefatto molto limitato e non invasivo; come tutti i prodotti di Birra Kühbacher non viene pastorizzata e questo ne salvaguarda le fantastiche qualità organolettiche. Nella selezione di Birra Kühbacher è la terza referenza prodotta in alta fermentazione: dopo la Xweizen in formato 0,33 cl Schloß Weiz (con meno Co2 rispetto alle normali weizen), la classicen, da oggi sarà disponibile anche la Dunkel Schloß Weizen (in formato 0,50 cl). «Pensiamo che il mercato sia ormai maturo per accogliere un prodotto più sofisticato di una semplice Weizen, come la nostra Dunkel Weizen» commenta l’AD Egon Beck Peccoz. La decisione di introdurre referenze più sofisticate è in linea con il precedente lancio di RED ( Rossa Estrema Doppiomalto ) a inizio 2018, e denota la particolare attenzione e gli investimenti che la Birreria Bavarese, Brauerei Kühbach sta facendo sul mercato italiano

MyExperience VDGlass - 03/05/2018
In un panorama nel quale i brand influenzano fortemente le aspettative del consumatore, sia esso professionista, tecnico oppure semplice appassionato, VDGlass ha voluto fare ancora una volta la differenza puntando su innovazione ed esperienza scientifica, cercando di dare, come sempre, un valore aggiunto al proprio prodotto e un contributo in termini di conoscenza e contenuti al mercato stesso. I due calici MyExperience fondono la leggerezza e l’assoluta trasparenza del pregiato vetro cristallino CrystalGlass+, con le linee pure quasi austere di un design di nordica ispirazione. Parliamo dei primi calici al mondo testati attraverso il neuromarketing (tipologia di analisi sensoriale utilizzata negli USA ampiamente nel settore enologico e in numerosi altri ambiti) da CIAS Innovation, Centro Italiano di Analisi Sensoriale. Il neuromarketing individua le emozioni originate dal degustare il vino all’interno del calice. MyExperience ha vinto il confronto con diversi altri calici rappresentativi nell’ambito della degustazione. Attraverso i test di neuromarketing si possono indagare e valutare tutti quegli aspetti e quelle reazioni inconsce che stanno alla base della scelta di un prodotto e successivamente derivati dal suo utilizzo: elementi che non si possono rilevare attraverso i tradizionali strumenti utilizzati in analisi sensoriale, i quali sono sempre ‘pregiudicati’ da molteplici fattori che trovano origine nella parte razionale e nella consapevolezza. I prodotti sono stati presentati a Vinitaly 2018.

Festival Campi di Birra, 2a edizione - 03/05/2018
Nella splendida cornice di Villa Montalvo a Campi Bisenzio, dal 4 al 6 maggio, è andata in scena l’edizione 2018 del Festival Campi di Birra. Alla formula originaria inaugurata lo scorso anno, nella quale una ricca selezione di Italian Grape Ales veniva servita e raccontata direttamente dal proprio creatore, si sono aggiunte due nuove “anime”, incarnate dalle birre e dai vini ancestrali. Al lambic e ai suoi derivati, si sono affiancate birre animate da una nuova vita grazie all’uva e al mosto, in una ideale chiusura del cerchio enobirrario. Senza sacrificare, però, le bollicine più classiche. Un evento a 360°, con musica dal vivo, un corner dedicato ai più piccoli, Laboratori di Degustazione guidati, accostamenti birra&vino ma anche Birra&Sigaro Toscano. Un vero e proprio percorso enobirrario che non ha tradito le aspettative. Lo spazio dedicato al cibo è stato dominato da cinque protagonisti: Fatti di Fritto con pollo fritto/verdure e chips, Il Porter Dei Fiorentini con Trippa e Lampredotto, La Toraia con gli Hamburger di Chianina, la Pizza del Menchetti e i dolci de Le Prelibatezze di Sandra. Campi di Birra è stato organizzato dal Comitato Villaggio della Birra di Buonconvento e dalla Polisportiva 2M di Campi Bisenzio, in collaborazione con la Fisar Delegazione di Prato e l’Enoteca ToWine di Prato.

Pubblicata l’edizione 2017/2018 dell’annuario settoriale BEVITALIA - 03/05/2018
È ora disponibile il nuovo report settoriale di BEVITALIA (372 pagine fitte di dati, informazioni e immagini), pubblicato in collaborazione con Mineracqua, l’associazione imprenditoriale delle industrie italiane di acque minerali naturali e acque di sorgente. L’annuario mette a fuoco tutta la complessa realtà settoriale del bere analcolico con riguardo a mercati e quadro competitivo, marche, confezioni & packaging, produttori & importatori, fornitori specializzati di impianti, materiali e servizi e i gruppi della distribuzione moderna, della ristorazione organizzata, dell’ingrosso e del vending. Uno strumento utile di conoscenza e consultazione per tutti gli operatori. L’annuario, oltre che in versione cartacea, è disponibile in versione digitale su www.beverfood.com con possibilità di download gratuito.

La 2 Sorelle Amber Ale tra le “Grandi Birre” selezionate da Slow Food - 03/05/2018
La Amber Ale del Birrificio 2 Sorelle è stata inserita tra le “Grandi Birre” nell’edizione 2019 della Guida alle birre d’Italia edita da Slow Food. Federica ed Elisa Toso, giovani titolari e fondatrici del primo birrificio operante nel comune di Santo Stefano Belbo, hanno ottenuto una menzione di merito nella pubblicazione che è ormai diventata un punto di riferimento per tutti gli appassionati o neofiti curiosi che vogliono conoscere questo settore divenuto così importante nella scena gastronomica italiana. Figlie d’arte – entrambe appartengono, infatti, alla dinastia tutt’oggi alla guida della TOSO Spa di Cossano Belbo, dedita da oltre un secolo alla produzione di vini, spumanti, liquori e vermouth – le due sorelle Federica ed Elisa Toso fondano il birrificio nel 2013, all’interno di un affascinante cascinale d’inizio Ottocento acquistato due anni prima e situato sulla sponda sinistra del torrente Belbo. Federica – laureata in Scienze e Tecnologie Alimentari presso l’Università di Torino – si occupa della parte agricola e dell’approvvigionamento delle materie prime necessarie al processo produttivo. Elisa – con un percorso formativo tra comunicazione e grafica – si occupa invece di vestire le birre con un packaging originale e di gestire i fornitori. L’antico casale che ospita il birrificio contiene una sala cottura da 20 ettolitri a tre tini, una serie di fermentatori da 40 ettolitri ciascuno e una moderna linea di imbottigliamento. La 2 Sorelle Amber Ale è una birra in stile Bière de Garde dal colore ambrato intenso, caratterizzata da un buon residuo zuccherino e sentori di crosta di pane e di tostato. Corposa e intensa. Non filtrata, non pastorizzata e rifermentata in bottiglia (7,5 % vol). È disponibile nei formati 33 cl, 75 cl e in fusto da 20 l.

Limone, Chinotto e Gazzosa: le Birre Moretti per l’estate - 03/05/2018
Birra Moretti Limone, Chinotto e Gazzosa tornano sulle tavole estive degli italiani con un look completamente rinnovato, in linea con la nuova immagine iconica frutto del restyling della famiglia Birra Moretti. Un’immagine fresca e divertente, proprio come ognuna delle tre birre Birra Moretti arricchite con succhi e scorza di frutti estivi. Perfette per un aperitivo, una cena o qualunque pausa vogliate dedicarvi, nelle calde serate estive. Dall’unione di Birra Moretti (45%) e succo di pregiati limoni 100% siciliani nasce Birra Moretti Limone. Il colore è giallo paglierino lievemente torbido. Eleganti e fresche note agrumate di limoni e di cedro anticipano al naso sensazioni floreali date dal luppolo. In bocca ha un gusto rotondo, lievemente aspro e con un forte potere rinfrescante. Il suo basso contenuto alcolico (2%) la rende perfetta per diversi momenti della giornata. Una bevanda rinfrescante e adatta per ogni stagione è Birra Moretti Chinotto. Un mix tra la migliore Birra Moretti e il succo dei chinotti 100% di Savona, famosi e unici per qualità e aroma. Il chinotto ha un gusto leggermente amaro, ma possiede anche un retrogusto particolarmente fresco e delicato che si fonde armoniosamente con il sapore morbido di Birra Moretti. Il matrimonio tra birra e gazzosa, infine, ha alle spalle una lunga tradizione in tutto il mondo e da sempre incontra il favore dei consumatori. Fresca, gustosa, originale: questa bevanda nasce dal connubio fra Birra Moretti e gazzosa con l’aggiunta di scorza di limoni 100% calabresi. Dal basso contenuto calorico e alcolico (2% vol.), Birra Moretti Gazzosa è rinfrescante, facile da bere e perfetta per i mesi estivi. È la bevanda ideale per un aperitivo con gli amici.

Bavaria sponsor del Venice Night Trail 2018 - 03/05/2018
Bavaria, birrificio olandese indipendente, tra i leader nel mercato internazionale della birra, è stato sponsor ufficiale del Venice Night Trail 2018, la terza edizione dell’evento by night all’insegna del running e del benessere, svoltasi sabato 14 aprile nel centro storico della città lagunare. La corsa ha visto gli atleti impegnati a percorrere 16 chilometri e affrontare 51 ponti, nella magica e romantica atmosfera notturna di Venezia. Il percorso si è svolto nelle zone più iconiche della città, tra calli e callette di suggestiva bellezza, spingendosi fino a Sant’Elena e alla Biennale, per poi risalire fino a Piazza San Marco dove i partecipanti hanno potuto godere del fascino di questa splendida piazza illuminata dalle luci della notte. Tutti i concorrenti che sono arrivati al traguardo hanno potuto rigenerarsi dalle fatiche della gara presso l’area ristoro dove sono stati omaggiati con una lattina da 33 cl di Bavaria Premium, la Pilsner equilibrata, dissetante e facile da bere. Legandosi nuovamente al Venice Night Trail, Bavaria ha confermato il suo impegno verso le iniziative che stimolano il benessere fisico e mentale all’aria aperta, in grado di coniugare attività motoria e divertimento.

La primavera 2018 del Birrificio Liefmans si tinge di… Yell’oh! - 03/05/2018
Prendete uno storico birrificio fiammingo, da tre secoli e mezzo punto di riferimento nella produzione e nell’arte della miscelazione. Scegliete una di queste tradizionali birre belghe e unitela a lime, mela, fiori di sambuco, basilico e ananas. Adesso versate in un ampio bicchiere colmo di ghiaccio e avrete la vostra Liefmans Yell’oh “on the rocks”! È da un’idea come questa, realizzata grazie all’incredibile esperienza dei master blenders di Liefmans, che nasce questa nuova fruit beer candidata a diventare un must della primavera/estate 2018. Una specialità dal sapore extra fruttato che si affianca all’ormai classica Liefmans Fruitesse, differenziandosi per il tipo di frutta adoperata: se ciliegie e lamponi la fanno da padroni nella Fruitesse, sono mela e ananas a dare colore e gusto alla nuova Yell’oh. Differenti negli ingredienti, nel colore e nel sapore, le due Liefmans “on the rocks” hanno in comune il grado alcolico (3,8% del volume), i formati (bottiglia da 25 cl e fusto da 20 litri) ma soprattutto la capacità di rinfrescare e dissetare con gusto, conferendo al momento dell’aperitivo la briosità di un party sulla spiaggia.

Menabrea Art Prize - 03/05/2018
Untitled Association è approdata anche quest’anno alla Mostra Internazionale d’Arte Moderna e Contemporanea Miart 2018, presso Fieramilanocity, svoltasi dal 12 al 15 aprile, con uno spazio all’interno della Sezione Editoria (ST10). Lo spazio è dedicato al Menabrea Art Prize, nato dalla collaborazione tra Untitled Association e Birra Menabrea SpA, prestigiosa e storica casa birraria biellese, e ad Art to Date, strumento cartaceo e digitale per la segnalazione periodica della programmazione di gallerie, fondazioni, musei e altre istituzioni nelle città di Milano, Roma, Torino e Napoli. Nell’ambito del Menabrea Art Prize è stata presentata l’ultima etichetta vincitrice realizzata dall’artista torinese Sara Enrico (Biella, 1979) nonché quelle di tutti gli altri vincitori delle passate edizioni. Quest’anno, è stato inoltre possibile rivivere l’atmosfera che anima il Premio anche all’interno degli spazi espositivi di FM Centro per l’Arte Contemporanea, grazie alla rinnovata partnership con Untitled Association e Birra Menabrea.

Pagine totali: 75 [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 ]