English

TuttoPress

vai alla pagina dell'annuario 2017Ó/></a>
            	<a href=vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista

CERCA TRA LE NEWS:


Bavaria e 8.6: un sorso in compagnia per combattere il Winter Blues - 10/11/2017
L’arrivo dell’autunno e dell’inverno, accompagnato da giornate fredde e buie, porta con sé una scia di cambiamenti che spesso influenzano negativamente l’umore, inducendo alla pigrizia e alla voglia di restare chiusi in casa. Si tratta di una forma di tristezza chiamata “Winter Blues”, malinconia d’inverno. Bavaria invita a contrastare la pigrizia cercando sempre nuove occasioni per ritrovarsi con gli amici, gustando gli aromi di Bavaria Premium e della gamma 8.6: Bavaria Premium, una pilsner equilibrata, dissetante e facile da bere; 8.6 Original, la birra speciale ad alta gradazione dal colore dorato intenso e dall’aroma dolce; 8.6 Gold la bionda doppio malto dal look accattivante; la birra speciale 8.6 Red, dal colore rosso intenso, ad alta gradazione, per scaldare anche le serate più fredde.

Ichnusa, un video per raccontare la Sardegna - 10/11/2017
La birra di Sardegna è stata ospite a SINNOVA 2017, il quinto Salone dell’Innovazione in Sardegna, svoltosi a Cagliari dal 5 al 7 ottobre scorsi, per raccontare i volti e i paesaggi della sua terra. Uno spot pubblicitario e un emozionante tributo alla Sardegna e al suo popolo. Un racconto-collage che ha fotografato tutta l’unicità di un popolo difficile da raccontare e di una terra autentica e genuina, orgogliosa delle sue tradizioni. Un fiero ritratto in bianco e nero della Sardegna più vera. Quella selvaggia della baia di Porto Ferro, quella pregna di storia della reggia nuragica di Barumini. Ma anche la Sardegna dei lavoratori solitari e silenziosi, come i pescatori di Alghero o i pastori dell’entroterra, e delle tradizioni più antiche e preziose, come i Mamuthones di Mamoiada. In 30 secondi, Ichnusa ha catturato lo spettatore con un racconto incalzante e una fotografia d’autore. «Ichnusa è una birra che da oltre cent’anni è sinonimo ed espressione concreta di questa terra e del carattere del suo popolo», ha spiegato Katia Pantaleo, Senior Brand Manager Ichnusa. «Raccontare la nostra birra è raccontare la nostra terra, per questo nello spot la Sardegna è la vera protagonista».

Traquair House: Interbrau recupera un pezzo di storia brassicola scozzese - 10/11/2017
Un gradito ritorno, per gli appassionati italiani: Traquair House Ale e Traquair Jacobite Ale, le specialità di Traquair House, birrificio scozzese sorto secoli fa nel piccolo villaggio di Innerleithen, rientrano nella gamma dell’importatore italiano Interbrau. Due piccole gemme, due emblemi della tradizione brassicola d’oltremanica. All’anagrafe dichiarano, rispettivamente, 52 e 22 anni, ma la “carta d’identità” delle due chicche di casa Traquair House nasconde una storia ben più lunga. L’edificio sin dai propri albori ospitò una piccola produzione di birra all’interno delle cucine. All’inizio del ‘700, fu creato un birrificio a sé stante. Un secolo dopo la produzione cessò ma le attrezzature si conservarono in perfetto stato, fino a quando Peter Maxwell Stuart, discendente di ventesima generazione, riportò in vita le ricette firmate Traquair House, mantenendo gli stessi fermentatori in rovere e le stesse antiche tecniche di produzione. Uno spirito che Peter trasferì alla figlia Catherine, oggi alla guida di Traquair House, che continua a essere un piccolo birrificio, con una produzione che non supera i 1.000 hl all’anno, ma con una fama riconosciuta in tutto il mondo.

Birra Warsteiner la bottiglia ecologica - 10/11/2017
Più leggera di 45 grammi, grazie a un vetro più sottile di 0,5 mm e una forma più slanciata. Così si presenta la nuova bottiglia in vetro da 0,33 l della birra Warsteiner, che riduce l’impatto ambientale. «La nuova bottiglia è ora disponibile nei supermercati e locali d’Italia e permetterà una riduzione di 8.000 tonnellate di vetro all’anno – afferma Luca Giardiello, amministratore delegato Warsteiner Italia –. La leggerezza del nuovo packaging, oltre a un minore utilizzo di materia prima, contribuirà a una diminuzione delle emissioni di CO2 durante il trasporto». Grazie a questo nuovo progetto Warsteiner continua a promuovere una gestione aziendale ecosostenibile, scelta dettata dalla proprietà della birreria, che ha sempre dato priorità al rispetto e alla tutela dell’ambiente. Esempio eclatante è stata l’attivazione nel 2005 della linea ferroviaria che collega l’unità produttiva di Warstein alla rete europea di trasporto su rotaia. L’attenzione per l’ambiente della birra Warsteiner si unisce a quella per la valorizzazione delle caratteristiche uniche che il marchio rappresenta, attraverso una veste grafica rinnovata che conferisce una maggiore riconoscibilità al prodotto e ne comunica al consumatore l’alta qualità. Rivisitato il logo, dal carattere ingrandito e con l’aggiunta della dicitura in tedesco “Das einzig wahre” (L’unica e sola).

IV Gran Capitolo Aisdo-Orval 2017 - 10/11/2017
Si è svolto lo scorso ottobre, organizzato dall’Ambasciata Italiana Confrerie Sossons d’Orvaulx, il quarto Gran Capitolo Aisdo-Orval, l’incontro conviviale che festeggia le attività dell’associazione, durante il quale vengono proclamati i nuovi membri che entrano a far parte di questo gruppo di estimatori della birra Orval, birra trappista prodotta nell’omonima abbazia belga. Quest’anno il convivio si è tenuto nell’antica abbazia benedettina di San Paolo d’Argon (Bg). Presenti anche i confratelli dell’associazione provenienti dal Belgio e molti membri da tutta Italia. Prima del pranzo si è svolta la cerimonia di proclamazione dei nuovi Cavalieri dell’associazione (17 in tutto, 3 “Ad Honorem” e 14 Ordinari) ed è stato presentato il bilancio dell’Aisdo 2017. Nel pomeriggio è seguita la presentazione del libro “Orval, da Canossa alla birra Trappista” (Bolis Edizioni), scritto dal Gran Maestro Ambasciatore Cesare Assolari e da Oliviero Arzuffi, che racconta in maniera dettagliata la storia dell’Abbazia trappista.

Peroni 3.5 sponsor del Bari - 10/11/2017
Peroni 3.5 diventa la birra ufficiale del FC Bari 1908. La birra più amata dai baresi arriva sulle maglie dei biancorossi celebrando così il profondo legame che, da sempre, unisce la città al marchio. Lo scorso ottobre, presso lo storico stabilimento Peroni di Bari, è stata ufficializzata la sponsorizzazione di Peroni della squadra calcistica barese. E, per l’occasione, è scesa in campo una vera fuoriclasse: Peroni 3.5, la birra ultima nata della famiglia Peroni con 3.5 gradi alcolici e il gusto autentico della Peroni di sempre. «Siamo davvero molto orgogliosi di presentare questa sponsorship e, soprattutto, la nuova maglia con cui il Bari scenderà in campo – ha detto Chiara Di Pietro, brand manager Peroni Family –. Vogliamo continuare a essere al fianco dei baresi e a essere sempre di più un valore aggiunto per il territorio». Il presidente della società biancorossa, Cosmo Giancaspro, ha sottolineato che «si tratta di un matrimonio storico per la nostra società, per i tifosi e per la città di Bari ».

Inaugurato il nuovo ristorante Forst Season a Fiera Bolzano - 10/11/2017
Da ben 65 anni persiste la collaborazione tra Birra FORST e Fiera Bolzano che viene consolidata con l’inaugurazione, lo scorso 16 ottobre, del ristorante Forst Season. Con il nuovo ristorante, Cellina von Mannstein vuole dare un ulteriore contributo affinché Bolzano Sud possa con il tempo essere percepita non solo come “mera” zona industriale. «Attorno alla fiera – ha dichiarato – si sta sviluppando un fervido movimento. Nascono nuovi hotel, aziende importanti hanno trasferito qui la loro sede, sono stati aperti diversi punti gastronomici e con il NOI Techpark, recentemente ultimato, la zona industriale è stata sicuramente rivalorizzata e trasformata sempre più in una zona da scoprire. Fiera Bolzano può indubbiamente dare il suo contributo a questo sviluppo, così come Birra FORST, con la realizzazione di queste due nuove strutture gastronomiche». Il ristorante Forst Season è caratterizzato da uno stile senza tempo dal tocco lussuoso, dove si fondono storia, tradizione e modernità. Gli elementi decorativi richiamano il mondo di Birra FORST e piatti esclusivi vengono abbinati con specialità birrarie FORST appena spillate, cocktail o vini pregiati. Per gli amanti della carne, due vetrine in stile “beef bar” che offrono la possibilità di scegliere tipologia di carne, dimensione e modalità di preparazione. Forst Season è infine dotato di un’area business e di una zona lounge.

ChiareScure Festival: la carica dei 100 - 10/11/2017
100 birre di 20 birrifici suddivise in 5 categorie. Ecco il ChiareScure Festival, tenutosi a Milano dal 29 settembre all’1 ottobre. Grandi protagoniste le birre artigianali lombarde, ospitate in una exfabbrica in via Orobia, zona sud di Milano, una location suggestiva che ha contribuito al successo dell’evento, così come la ripartizione delle birre per macro-categorie (Chiare, Scure, Ambrate, Luppolo e Speciali), consentendo ai partecipanti di scegliere con facilità le birre preferite. Molto apprezzata la scelta di non far pagare un biglietto d’ingresso e interessante il calendario degli eventi, che tra l’altro ha visto un incontro con Lorenzo Dabove (Kuaska), una degustazione birra e sigari con il club Amici del Toscano e la presentazione del libro “Fatti di birra. Come innamorarsi di una bionda, una rossa e una bruna”, scritto da Michela Cimatoribus, Marco Giannasso e Andrea Legittimo di The Good Beer Society. Tra gli ospiti della manifestazione, l’Associazione Le Donne della Birra.

32 Via dei Birrai ottiene nuovamente la certificazione Slow Brewing - 10/11/2017
Dopo Curmi e Oppale, anche Audace e Tre + Due si aggiungono alla lista di birre 32 Via dei Birrai che hanno ottenuto la certificazione Slow Brewing, superando i severi criteri di accettazione da parte dell’istituto omonimo e valorizzando ancora di più l’offerta dell’azienda. Una birra Slow Brewing, per essere definita tale, deve infatti presentare queste caratteristiche: più gusto, dovuto alla procedura di birrificazione e alle materie prime naturali e purissime; più giovevole, perché con il procedimento lento e delicato si forma una minor quantità di prodotti secondari indesiderati in confronto alla produzione industriale di massa; una coscienza più tranquilla, perché il consumatore è conscio di consumare una birra prodotta da birrai che agiscono in maniera leale e responsabile lungo tutta la catena del valore aggiunto. Un vero e proprio Sigillo di Qualità, riconosciuto a livello internazionale, per 32 Via dei Birrai e le sue birre, che vede così confermato il proprio valore e il proprio ruolo di prestigio all’interno del mondo della birra artigianale.

Concorso Pilsner Fest in tutte le Wiener House italiane - 10/11/2017
Dal 6 ottobre al 3 novembre scorsi si è svolta, in tutte le Wiener Haus d’Italia che hanno aderito all’iniziativa, la Pilsner Fest: l’edizione 2017 del concorso Pilsner che permetteva di vincere tantissimi premi immediati e di partecipare all’estrazione finale di 30 fantastici tavoli multigioco, veri e propri tavoli con piani intercambiabili per il calciobalilla, il biliardo, il ping-pong, lo speedhockey, il bowling, lo shuffleboard, il backgammon, gli scacchi e la dama. Una grande iniziativa che ha celebrato la rinomata Pilsner Urquell, una tra le più apprezzate birre europee, prodotta secondo la tradizione risalente al 1842. Ispirati dal suo aroma delicato, gli chef di Wiener Haus hanno messo a punto lo speciale Menu Autunno in edizione limitata: Wiener Nuggets, Zuppa Rustica, Oslo Burger, Stinchetto di prosciutto e Waffel con gelato. Ricette originali e gustose, dagli intensi sapori della cucina mitteleuropea, segno distintivo del format.

Pagine totali: 75 [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 ]