TuttoPress

vai alla pagina dell'annuario 2017Ó/></a>
            	<a href=vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista

CERCA TRA LE NEWS:


Il birrificio compie 50 anni, lancia Ichnusa non filtrata - 07/06/2017
Quest’anno Birra Ichnusa festeggia il 50° anniversario del birrificio di Assemini, il più antico in Sardegna. Un traguardo importante per una birra che da oltre cent’anni è sinonimo ed espressione concreta della terra da cui nasce e del carattere delle persone che la abitano. Il birrificio di Assemini è il più antico birrificio presente in Sardegna e si estende su un’area di oltre 160.000 metri quadrati. Conta 81 dipendenti e rappresenta un’eccellenza in termini di processo produttivo e sicurezza sul lavoro. Un birrificio che diventa sempre più importante per il territorio. «Abbiamo incrementato gli investimenti in Sardegna – commenta Franco Zurru, direttore del birrificio – questo consentirà al sito produttivo di aumentare, perché la produzione è il vero cuore pulsante di Ichnusa. Vogliamo continuare a crescere e produrre birra di grande qualità, con il carattere vero della nostra terra». L’ultima nata di casa Ichnusa è una birra non filtrata, a bassa fermentazione, 100% puro malto d’orzo. La ricetta utilizza malto d’orzo chiaro e malto d’orzo caramello, una miscela che conferisce a Ichnusa Non Filtrata un gusto rotondo, regala delicate sensazioni erbacee e note di frutta gialla e albicocca, che accompagnano un piacevole, fragrante ricordo di crosta di pane. A renderla unica l’assenza del trattamento di filtrazione: a fine processo, invece di essere filtrata, viene lasciata decantare naturalmente nei tini di fermentazione. Corposa, equilibrata e dal gusto amabile, Ichnusa non Filtrata conserva i lieviti in sospensione e ha un aspetto piacevolmente velato. È una birra che raccoglie la migliore tradizione birraria.

Anniversario per il pub The Clifton - 07/06/2017
Il pub The Clifton compie 20 anni! Dal 1997 il The Clifton è un’interessante realtà della scena notturna romana, nella zona di Monteverde. Stile sobrio e classico, ma di grande effetto, risultato di materiali di qualità, originali inglesi. “The Clifton” era, infatti, un celebre locale nella zona popolare di Londra scelto, tra l’altro, da Re Edward VII per i suoi appuntamenti segreti con Lillie Langtry. In inverno il grande camino crea un’atmosfera davvero particolare in città. Luciano e Peppe festeggeranno questo importante anniversario il prossimo 23 luglio. Protagonista dell’evento Pilsner Urquell che sarà servita nelle diverse spillature, come la Hladinka e la Mliko. The Clifton Pub, è in Via del Casaletto 225 a Roma.

È ancora oro - 07/06/2017
Può essere ben orgoglioso il mastro birraio del birrificio Würzburger Hofbräu: la sua Pilsner ancora una volta ha guadagnato la medaglia d’oro assegnata dall’ente tedesco DLG (Deutsche Landwitschafts-Gesellschaft). Il severo test a cui sono state sottoposte 800 birre da 200 diversi birrifici, si basa su analisi sensoriali e di laboratorio, in cui la Würzburger Pilsner si è sempre collocata al massimo livello. Merito anche della elevatissima qualità degli ingredienti, come l’acqua di fonte profonda propria, orzo della regione, lieviti propagati in birrificio e luppoli aromatici pregiati; il risultato è una tipica pils della Franconia, di particolare finezza, unita a una distintiva nota di malto.

Birra Peroni da giugno nella distribuzione di Asahi Super Dry - 07/06/2017
A seguito dell’acquisizione da parte del Gruppo Asahi, avvenuta in ottobre 2016, Birra Peroni ha avviato la distribuzione in Italia di Asahi Super Dry. Dal primo giugno, infatti, l’azienda birraria nata nel 1846, amplia ulteriormente il proprio portafoglio di marchi ed entra così nella fornitura della lager giapponese. Presente sul mercato dal 1987, la Asahi Super Dry – prodotta da 8 birrifici in 7 paesi oltreoceano – da oltre 15 anni conserva la posizione di guida nel mercato asiatico e, grazie all’export e alle ultime acquisizioni, ha ormai raggiunto uno straordinario successo a livello internazionale diventando la birra giapponese numero 1 nel mondo.

Week end all’insegna del Belgio - 07/06/2017
Blanche, fruit beer, Stout, Dubbel, Tripel... il Belgio nei suoi diversi stili birrari era tutto rappresentato al TripelB Fest di Torino, svoltosi a fine maggio in un assolato week end preludio della stagione estiva. In questo contesto, ospitato ai Docks Dora, edificio postindustriale riadattato per l’accoglienza di diverse attività ed eventi, oltre alla presentazione di alcuni abili e interessanti giovani birrai belgi, si è tenuto lo showcooking dell’Associazione Le Donne della Birra in collaborazione con lo chef Kumalè Vittorio Castellani. Caroline Noel, beer chef belga, ha cucinato una tipica ricetta belga, polpette di carne con cipolla e birra e nel caso specifico la Vicaris Tripel. Tra le birre più interessanti spillate dai birrai belgi presenti al TripelB Fest, la Kriek Ter Dolen e la Blanche classica e con pompelmo di Bertinchamps.

Mantenersi in forma con la birra - 07/06/2017
Una bottiglia di birra in una mano e l’altra al compagno per mantenere l’equilibrio in un’asana, una delle posizioni classiche dello yoga: ecco lo yoga beer, l’ultima moda non solo fra coloro che amano la spumeggiante bevanda. Nato a Berlino (e dove se non in Germania), lo yoga beer si sta diffondendo in diversi Paesi, ma soprattutto in Australia. Rispetto allo yoga classico cambia solo il fatto che le asana vengono acquisite tenendo in mano una bottiglia di birra e poi, va da sè, che ogni tanto si sorseggia. I fondatori spiegano che lo scopo dello yoga beer è quello di unire due piaceri, il rilassamento procurato dallo yoga e la gratificazione derivante dalla birra. Inoltre, richiedendo il supporto di un compagno per sopperire a eventuali piccoli capogiri derivanti dall’alcol, ha anche il pregio di incentivare il contatto con gli altri.

A taste of New York in Monaco - 07/06/2017
Dal 22 al 28 maggio in Costa Azzurra, teatro delle brillanti giornate dedicate al Festival di Cannes e al Monaco GP, Clovis Yacht ha ospitato il lancio ufficiale di New Yorker, la nuovissima premium fine lager beer presentata in contemporanea nei più importanti mercati europei lo scorso marzo e distribuita in Italia, Costa Azzurra e Regno Unito dal Gruppo Biscaldi. Clienti e collaboratori del Gruppo sono stati ospiti a bordo della Clovis assaporando il sole, il mare e la fantastica New Yorker che tanto successo sta riscuotendo in Europa. New Yorker e lo yacht Clovis saranno partner per tutto il 2017, nell’ambito di un più ampio programma di eventi di alto profilo e attività promozionali tailor made che daranno a New Yorker sempre maggior visibilità. “New Yorker non vuole rappresentare solo la città o i suoi grattacieli, bensì uno stile di vita, la sua atmosfera e le persone che la vivono con energia e atteggiamento positivo. New Yorker celebra quello spirito unico”. New Yorker è una birra premium lager caratterizzata da elevati standard qualitativi in fase di produzione. Ha un tenore alcolico di 4.2°, leggera e rinfrescante ma allo stesso tempo sa offrire intense soddisfazioni al palato anche al conoscitore appassionato di questo stile di birra. Caratterizzata da un intenso colore dorato, New Yorker è offerta in bottiglia in vetro trasparente da 33 cl. Il logo audace e accattivante la rende un prodotto contemporaneo e ricco di stile che saprà distinguersi, risultando un brand in cui i consumatori potranno identificarsi, indipendentemente dall’età.

Medaglia d’oro per il birrificio Timmermans - 07/06/2017
La Timmermans Oude Kriek di 5,5 gradi alcol a fermentazione spontanea e rifermentata in bottiglia, ha vinto la medaglia d’oro in Canada a CIBA (Canadian International Beer Awards), come ‘Best of Belgium’ per l’anno 2017. Si tratta di una ricetta antica per una birra a fermentazione spontanea, invecchiata con il frutto della ciliegia in macerazione, in botti di rovere. Di elegante colore rosso, dal ricco bouquet, nasce dal connubio tra una lambic invecchiata e una giovane; è prodotta in edizione limitata. Il birrificio Timmermans propone una gamma di specialità della tradizione del Belgio.

Birra FORST da sempre vicino ai ciclisti - 07/06/2017
La sede di Birra FORST si trova a Lagundo, a pochi chilometri da Merano e a 200 metri da una delle più belle e più lunghe piste ciclabili dell’Alto Adige, quella della Val Venosta. Il percorso è quasi completamente asfaltato e ben segnalato, e i dislivelli non eccessivamente impegnativi. La pista ciclabile della Via Claudia Augusta porta da Merano sino al Lago di Resia tra frutteti, chiese e castelli. Una tappa imperdibile è proprio la sede di Birra FORST, con i suoi ristoranti e il suo giardino all’aperto, il fascino delle costruzioni del villaggio, lo shopping e, ovviamente, la birra: una birra fresca all’ombra dei tanti alberi dopo uno sforzo intenso sulla bici è l’ideale. Birra FORST è stata fondata nel 1857 ed è rimasta a oggi di proprietà della stessa famiglia. Oggi, con la quinta generazione, Birra FORST è una realtà importante sul mercato nazionale, con una produzione annua di circa 770.000 hl. Birra FORST è l’ultimo grande brand rimasto indipendente in Italia e in azienda tutto è fatto con la massima diligenza, discrezione e cura per il dettaglio. I silos con la bevanda a maturare, sono custoditi all’interno di una costruzione particolare di cinque piani con le tipiche finestre altoatesine; la sala d’imbottigliamento e l’impianto di riempimento fusti, uno tra i più moderni d’Europa, sono sotto un tetto di legno; le caldaie lavorano al piano interrato, alimentate da una sorgente di acqua naturale che sgorga dalla montagna. Si può quindi ammirare tutto ciò dopo una bella gita in bicicletta, ritemprandosi poi con una delle sette specialità birrarie dell’azienda: Kronen, 1857, Premium, V.I.P. Pils, Heller Bock, Felsenkeller e Sixtus. Una birra per ciascun gusto.

La birra Warsteiner rende omaggio alla musica - 07/06/2017
Warsteiner presenta la lattina limited edition dedicata alla Molo Street Parade, per celebrare e rendere memorabile l’evento musicale più atteso dell’estate, dove per una notte, su un chilometro di molo, più di 80 dj di fama internazionale si esibiranno live su dei pescherecci trasformati in consolle. Uno stile unico e inconfondibile, per rinfrescarsi durante le giornate più calde dell’anno e rendere omaggio alla musica, colonna sonora dell’estate e protagonista indiscussa della Molo Street Parade. Il nero e l’oro, i colori simbolo del marchio Warsteiner, si fondono con il look “total black” e con i toni accesi del rosso, del verde, dell’azzurro e del viola, che contraddistinguono il logo della manifestazione. Questo mix di elementi dona alla lattina un tono pop e accattivante, oltre a mettere in evidenza i protagonisti della maxi festa sul molo: i pescherecci trasformati in consolle galleggianti, la spettacolare ruota panoramica e gli oltre 80 dj. «Questa edizione limitata è l’espressione di una collaborazione di successo che continua da sei anni e testimonia la particolare dedizione da parte della nostra azienda nei confronti del territorio italiano. Un’attenzione quella di Warsteiner che si traduce nella realizzazione di progetti ad hoc, studiati per valorizzare il patrimonio nazionale e locale con attività rivolte ai giovani – afferma Luca Giardiello, amministratore delegato Warsteiner Italia –. La musica è l’ingrediente fondamentale che ha reso grande la Molo Street Parade e allo stesso tempo la protagonista di diverse iniziative Warsteiner – continua –. Un elemento di successo per entrare in contatto con i giovani, nostro target di riferimento» conclude.

Pagine totali: 62 [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 ]