English

TuttoPress

vai alla pagina dell'annuario 2017Ó/></a>
            	<a href=vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista vai alla pagina della rivista

CERCA TRA LE NEWS:


PIERO PERRON NUOVO PRESIDENTE ASSOBIRRA - 01/12/2015
Piero Perron è il nuovo Presidente di AssoBirra - l’Associazione degli Industriali della Birra e del Malto. L’assemblea dei soci ringrazia il Presidente uscente Alberto Frausin per l’impegno profuso e i risultati conseguiti negli ultimi anni. Perron ha già ricoperto la carica di Presidente dell’Associazione, dal 2005 al 2011, per tre mandati consecutivi. Membro del Consiglio Direttivo dell’Associazione, dove ricopriva il ruolo di Vice Presidente, Perron subentra quindi ad Alberto Frausin che ha ricoperto l’incarico dal 2011 ad oggi e che rimane in tutti gli organi direttivi di AssoBirra come Past President dell’Associazione. Piero Perron, attuale Presidente di Heineken Italia, è da 40 anni attivo nel settore della birra. Fino alla fine del 2006 è stato alla guida dell’Associazione Birraria Europea (The Brewers of Europe). L’Associazione degli Industriali della Birra e del Malto nasce nel 1907 e riunisce, tra grandi e medie aziende, micro birrifici e malterie, le maggiori realtà che producono e commercializzano birra in Italia e che complessivamente coprono più del 98% della produzione di birra nazionale e rappresentano oltre il 75% della birra consumata in Italia, dando lavoro direttamente e con il suo indotto a 136.000 persone. Attualmente in Italia si contano circa 30 milioni di consumatori di birra nell’arco dell’anno. Il settore, che genera 3,2 miliardi di valore aggiunto, garantisce allo Stato 4 miliardi di euro di entrate tra accise, iva, imposte sui redditi e salari, contributi sociali. Oltre al neo Presidente, Piero Perron, l’organigramma di AssoBirra conta 2 vice presidenti: Neil Robert Kealy e Leonardo Di Vincenzo. Il Comitato di Presidenza risulta essere formato da: Piero Perron, Alberto Frausin, Neil Robert Kealy, Simon Wuestenberg e Leonardo Di Vincenzo. Il Consiglio Direttivo è invece composto da tutti i membri del Comitato di Presidenza più Gerhard Comper e Antonio Catalani. Franco Thedy è stato confermato come delegato del Presidente per gli Affari Internazionali. Il Direttore è Filippo Terzaghi e il Vice Direttore è Andrea Bagnolini.

SAN GEMINIANO ITALIA: È arrivata la nuova App Mondo Bevande - 01/10/2015
Mondo Bevande è un’applicazione pensata per rimanere aggiornati su tutte le novità del Gruppo San Geminiano. Si può sfogliare il catalogo e scoprire i prodotti e brand esclusivi, cercare il Distributore di Bevande più vicino per entrare in contatto con lui. Ricevere le News aggiornate sulle proposte del Gruppo. Mondo Bevande sarà uno strumento utile e completo per conoscere la grande realtà del Gruppo San Geminiano, la sua offerta commerciale esclusiva e sapere in anteprima le iniziative dedicate al mondo Ho.Re.Ca. Mondo Bevande è un’App dedicata a tutti! Ai venditori delle aziende del Gruppo San Geminiano, ai proprietari dei locali, che sono alla continua ricerca di novità da proporre, e a tutti i consumatori finali, attenti ed esigenti, che sempre più vogliono bere in modo consapevole. SAN GEMINIANO ITALIA: È arrivata la nuova App Mondo Bevande

SABMILLER HA DETTO SI - 01/10/2015
Al momento di andare in stampa è giunta notizia dell’accordo raggiunto fra i due colossi birrari. Al terzo rilancio arrivato a superare oltre 100 miliardi di dollari, SabMiller ha detto si alla proposta di acquisto da parte di AB InBev. Proposta che al momento deve essere ancora perfezionata e che prevede anche uno scambio di azioni fra alcuni degli stock holder. Al di la da ogni valutazione di tipo finanziario, questa operazione deve ancora passare al vaglio delle autorità antitrust di mezzo mondo, con possibili vendite e dismissioni di brand e aziende che fanno parte del gruppo acquirente, per cui prima di capire come il gruppo si presenterà sul mercato, o meglio sui mercati, occorreranno alcuni mesi. Pensare che proprio un anno addietro i sudafricani avevano provato, senza successo, a rilevare Heineken, ma la famiglia olandese che controlla il gruppo rispose negativamente. La mossa fu letta da tutti gli analisti come un tentativo di difendersi dal potenziale takeover dei rivali belgi. Acquistando Heineken, SabMiller avrebbe aggiunto oltre 25 miliardi di dollari al proprio fatturato e rafforzato la propria presenza nei mercati emergenti, compresi Africa e Messico. D’altra parte negli ultimi 20 anni, il gruppo ha scalato il mercato e, a suon di acquisizioni, dalla colombiana Bavaria all’australiana Foster’s nel 2011, acquisizioni che hanno permesso al gruppo di divenire da produttore di birra del Sud Africa a numero due del mondo. Ma mentre SabMiller cresceva Ab InBev non stava certo alla finestra e nell’ultimo decennio ha investito miliardi di dollari per fare shopping di produttori in giro per il mondo. Ora che il numero del settore birrario uno stà acquisendo il numero due avremo sul mercato mondiale un gigante che disporrà di un numero notevole di importanti brand birrari (Bud, Corona, Stella Artois, Beck’s e quindi Miller, Pilsner Urquell, Peroni, etc etc) con una quota del mercato mondiale che supererà il 30% con circa 600milioni di hl di produzione. Nel mercato italiano i due gruppi hanno rispettivamente una quota del 8 % ABInbev e del 19,2 % Peroni- Sab Miller (dati Assobirra 2014).

NUOVO SUCCO ZUEGG FRUTTI ROSSI E GOJI - 01/10/2015
Da 125 anni Zuegg crede in uno stile di vita sano e che la frutta possa portare più gusto e felicità nella vita di tutti i giorni. Per questo racchiude nei prodotti la stessa genuinità della frutta fresca. In occasione della celebrazione dei suoi 125 anni di esperienza e amore per la frutta, Zuegg ha voluto rinnovare 125 millilitri di bontà e salute: la linea Benessere 6x125ml si impreziosisce con la nuova referenza Frutti Rossi e Goji, un mix di frutti e piccole bacche pregiate, dal profumo intenso, dal colore invitante e naturalmente benefiche. Ogni bottiglietta da 125ml contiene 55 lamponi, 45 mirtilli neri, 15 fragole, 10 cranberries (mirtillo rosso americano), e 10 bacche di goji; questo mix di frutti garantisce un significativo apporto di Vitamina B1 (tiamina), prezioso alleato per la salute, che contribuisce alla normale funziona cardiaca e al corretto metabolismo energetico. La nuova referenza Frutti Rossi e Goji si presenta anche in un pack completamente rinnovato, che vestirà anche le referenze Melograno e Mirtillo Nero Selvatico. La nuova confezione è completamente ricoperta dalla frutta, che si tuffa gioiosamente nella bottiglia; comunicando con evidenza la ricchezza e il valore nutrizionale dei succhi della linea, caratterizzati dall’altissimo apporto di benefici naturali della frutta.

UDINESE CALCIO E BIRRA CASTELLO - 01/10/2015
Siglato l’accordo per la sponsorizzazione tra Udinese Calcio e Birra Castello S.p.A., con grande soddisfazione ed entusiasmo da parte di entrambe le società. “E’ una società che nasce in Friuli” ha commentato il Presidente dell’Udinese Soldati, “E’ una birra nostra, che ha uno stabilimento importante a San Giorgio di Nogaro. E’ una realtà tutta friulana che si unisce a quello che noi vogliamo sviluppare, la nostra territorialità friulana. Birra Castello è una realtà importante a livello nazionale, con un fatturato notevole e la sintesi con l’Udinese è qualcosa di friulano, che vuole continuare a crescere ancora”. “Siamo un gruppo totalmente italiano” ha continuato Walter Lombardi, direttore generale di Birra Castello “E con Birra Castello abbiamo voluto ridare vita a uno stabilimento straordinario e riportare il prodotto friulano al suo splendore. Siamo il terzo polo produttivo in Italia, però la nostra sostanziale differenza è che siamo imprenditori italiani. La partnership con l’Udinese Calcio ci lega ancora di più al territorio, motivo per cui l’abbiamo siglata per tre anni. Siamo molto soddisfatti e vogliosi di varare progetti futuri, e questa per noi è un’opportunità davvero eccezionale per veicolare i messaggi che ci contraddistinguono”. Un messaggio che viene ripreso anche dal nuovo progetto birrario di Birra Castello, Le specialità, una linea di quattro birre dedicate al gusto e ispirate al territorio friulano per il loro carattere forte e deciso. Una birra che nasce dal territorio e che grazie ad esso diventa eccellenza italiana.

DISTEL IL SAPORE DIVENTA ARTE - 01/09/2015
Nel numero di GIUGNO/LUGLIO, nelle pagine 60 e 61, dedicate a KIEM, è stata riportata la descrizione della Weizen Nera ma con le immagini del bicchiere e della bottiglia non corretti. Qui riportiamo le foto corrette e la relativa descrizione. La Weizen Nera Nera come il sapore della notte. Birra scura di frumento prodotta ad alta fermentazione in vasche aperte. Di aspetto superbo, naturalmente torbida e rinfrescante. I malti Pilsner, Münchner e il malto scuro caramellato le donano un corpo pieno e morbido con particolari note di banana e chiodi di garofano. fermentazione | alta gradi alcol | 5.4% vol. unità di amaro | 15 www.birrekiem.com

DIBEVIT ALL’ARREMBAGGIO DELLE BIRRE STORICHE ITALIANE CON CERVISIA - 01/09/2015
Quella di Cervisia è una storia lunga oltre un secolo che affonda le proprie radici a Genova, nei primi del ‘900. Le birre Cervisia sono distribuite in Italia, da fine 2014, da Dibevit – Import Beer Specialist. Dopo il focus sulle artigianali statunitensi, Dibevit Import rafforza il proprio portfolio con l’inserimento e la distribuzione di una birra storica italiana. Cervisia oggi conserva l’impronta dei suoi inizi e la combina con una delle più moderne tecniche di brassaggio, il dry hopping, proponendo tre differenti referenze. Ognuna ha un nome che prende ispirazione dalla vita marinara genovese e si caratterizza per un gusto inconfondibile: Mozzo è una amber ale con aromi di frutta e erba, Ciurma è una lager dagli aromi freschi e intensi di malto e, infine, Camallo è una indian pale ale dalle dolci note iniziali di miele contrapposte a un finale fresco e asciutto. Cervisia si presenta oggi al grande pubblico con tre referenze, tre stili, tre caratteri differenti, per soddisfare anche i palati più esigenti. Un prodotto assolutamente strategico per il business di Dibevit Import che, per questa ragione, ha puntato, per la distribuzione e il corretto posizionamento del prodotto nel canale HoReCa, su punti di consumo selezionati sulla base del know-how necessario per valorizzare ogni aspetto del marchio e delle sue referenze e sulla capacità di rivolgersi in modo appropriato al target di riferimento. L’inserimento di Cervisia nel portfolio di Dibevit Import conferma l’approccio strategico dell’Azienda dedicato alla continua ricerca di prodotti d’eccellenza e qualità, al fine di rendere la propria offerta commerciale unica ed esclusiva. Mozzo e Camallo sono disponibili, oltre che in bottiglia da 33 cl, anche in fusto Polikeg da 16 lt formato che richiede una corretta gestione e una particolare procedura di depressurizzazione prima dello smaltimento (semplificata grazie all’uso di una chiave sviluppata ad hoc, adatta a tutti i tipi di valvole, che rende il processo sicuro). Un processo che richiede expertise, nonché cura e passione per il prodotto.

LA QUALITÀ DI VITICOLTORI PONTE VOLA ALTO! - 01/09/2015
Un altro bel successo per Viticoltori Ponte, la grande e intraprendente cooperativa trevigiana, tra i principali produttori di Prosecco e vini del Piave, che chiude l’accordo con Alitalia Etihad per la fornitura di uno dei vini più tipici del territorio del Piave. Manzoni Campe Dhei sarà presente in tutte le lounge Alitalia negli aeroporti oltre che su tutti i voli della compagnia di bandiera italiana. Premiato con l’Oscar dalla guida BereBene del Gambero Rosso 2013, è uno dei sei vini della linea di alta gamma prodotta da Ponte, tutta dedicata ai vini più rappresentativi del territorio trevigiano, nella zona del basso corso del Piave, dove Viticoltori Ponte opera sin dal 1948. In particolare il Manzoni, incrocio di Riesling Renano e Pinot Bianco creato dal professor Luigi Manzoni presso la Scuola Enologica di Conegliano, è un vitigno autoctono della provincia di Treviso che per le sue doti di finezza ed eleganza, discreta gradazione e acidità dà origine a un vino fine e delicato, ma di buon corpo e splendidamente equilibrato. Un bicchiere leggero ma ricercato e di qualità, che rende piacevole ogni attesa! «Crediamo molto nella forza della tipicità, che abbiamo voluto valorizzare al massimo nella nostra linea Campe Dhei» dice Massimo Benetello, direttore generale dell’azienda, «Questi vini nascono dalle migliori uve coltivate in terreni scelti: il loro nome, Campe Dhei, fa riferimento con un termine dialettale locale proprio a questi “piccoli campi”, ma anche ai “campi degli dei”. È bello pensare che prodotti che provengono da una zona così circoscritta ora escano dai confini del Veneto e dell’Italia volando in tutta Europa, anzi, in tutto il mondo».

NOVITÀ PER CHIMAY: LA BLU È ANCHE ALLA SPINA - 01/09/2015
Il birrificio trappista belga di Chimay e l’importatore italiano Interbrau hanno presentato Chimay Blu in fusto, che sarà disponibile in quantità limitata esclusivamente durante il periodo invernale. L’assaggio in anteprima si è tenuto presso il Padiglione del Belgio all’EXPO di Milano. Nata nel 1956 come birra natalizia, la Chimay Grande Réserve è una birra trappista dal colore bruno con ammalianti riflessi di rubino, non filtrata né pastorizzata e rifermentata in bottiglia, prodotta rigorosamente all’interno delle mura dell’Abbazia di Notre-Dame de Scourmont. Una chicca che nel giro di pochi anni è diventata disponibile tutto l’anno, prima nel classico formato da 75 cl e successivamente in quello da 33 cl, conosciuta semplicemente con il nome di Chimay Blu. La novità dell’inverno 2015 è che Chimay Blu sarà finalmente disponibile anche alla spina, a partire da novembre, prodotta in quantità limitata. Durante la presentazione nel Padiglione Belga di EXPO, Alessandro Bonin, responsabile Italia di Chimay e Maurizio Maestrelli, giornalista e giudice brassicolo di lungo corso, hanno fatto gli “onori di casa” accompagnando gli ospiti nella degustazione della Chimay Blu alla spina. Una birra che mantiene le caratteristiche tecnico-produttive e quelle gustative della sorella in bottiglia. Se volessimo davvero trovare una differenza, la versione alla spina risulta leggermente meno frizzante e pungente di quella in bottiglia, rivelandosi così estremamente facile da bere nonostante il grado alcolico che raggiunge il 9% del volume. Questo nuovo formato di Chimay Blu verrà distribuito in Italia da Interbrau, partner storico del birrificio belga ed importatore esclusivo delle specialità trappiste di Chimay in fusto.

LINEA CORTE DELLE CALLI TRA STILE E COLORE! - 01/09/2015
Vinicola Serena presenta un’altra novità, un totale restyling della linea Corte delle Calli! La linea comprende vini Spumanti e frizzanti, soprattutto Prosecco, e un delicato Rosè. “Per il Prosecco abbiamo sempre scelto packaging ed etichette eleganti, morbide e dai colori classici, ma per il restyling della linea Corte delle Calli siamo usciti dagli schemi!- afferma Chiara Serena, responsabile marketing - Abbiamo osato forme squadrate e colori più vivaci, per sottolineare l’aspetto conviviale e divertente del condividere una buona bottiglia di vino in compagnia” Per questo motivo per il Prosecco Frizzante è stato scelto il rosa acceso, un colore ardito e dinamico che trasmette gioia e calore, per tutte e quattro le sue versioni tra cui anche la comoda e innovativa bottiglietta da 0,20 Lt. I vini Spumanti della linea, ad eccezione del Gran Cuvèe che colpisce per la sua etichetta gialla calda e solare, mantengono un carattere più elegante e distinto sui toni dell’oro, argento e bianco. Anche il logo del brand si è evoluto secondo uno stile più concreto e d’impatto, per proiettare il marchio e i suoi vini sempre più verso il futuro e le esigenze del mercato e del consumatore, mantenendo però al contempo il contatto con il territorio e la tradizione.

Pagine totali: 22 [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 ]